DA DOVE E PERCHE‘ E’ NATO IL MIO METODO EVENTRIX- ANDREA RICCIO: I SEGRETI DEL COSTRUTTORE DI SCENOGRAFIE PER EVENTI

Io credo che la vera rivoluzione, il vero cambiamento (sia esso personale che non), avviene solo quando decidiamo di abbandonare il noto per l’ignoto.

Ecco, io l’ho fatto e  ho realizzato il mio sogno.

Ho creato il mio metodo che ha decretato il mio successo… sono qui per raccontarti da dove è nato e perché potrebbe esserti d’aiuto!

C’è chi mi considera da sempre un noleggiatore qualunque, chi un wedding designer, chi altri un wedding planner (sbagliando di grosso, aggiungerei) e c’è stato anche qualcuno per il quale sono stato e continuo ad essere un semplice uomo fortunato. Questo è quello che di me dicono e pensano gli altri mentre io non so dirti cosa sia davvero o meglio, sono sicuramente un uomo che ha fatto della sua passione, della sua vena artistica e creativa, un sogno…fino a renderlo realtà e poi un lavoro. Di più non saprei dirti ma c’è una cosa, però, di cui sono estremamente sicuro ovvero che quello che so fare meglio (soprattutto nel mio lavoro) è dispensare consigli, proprio come un mentore.

È sempre stato così, anche in tutti i miei lavori precedenti.

Ecco perché tempo fa preferii definirmi come un Wedding Mentor.

Nel tempo, a causa di questo appellativo, molte sono state le critiche ricevute come anche gli elogi ma, d’altronde, chi decide cosa sia giusto o sbagliato?!

Ho sempre trovato grande difficoltà nell’inquadrarmi e racchiudermi in un’unica figura professionale perché, la verità, è che ciò che so fare meglio è mettere insieme cose: idee, figure professionali, pensieri, opinioni, stili…

Ecco – “copione!” – starai pensando adesso ma no, non mi definirei nemmeno così. Semplicemente sono riuscito a creare qualcosa di nuovo mettendo insieme ciò che sapevo o avevo intuito avrebbe funzionato.

Ho realizzato il mio sogno, ho costruito (letteralmente) il mio lavoro con tanto studio, determinazione e creatività e poi ho iniziato a realizzare i sogni delle mie spose, o almeno così dicono. Non sono un uomo vanesio anche se ammetto di essere particolare, non convenzionale.

Ma vedi, tutto questo successo professionale e le soddisfazioni non sono certo venute da sé improvvisamente. C’è voluto tanto lavoro e soprattutto una continua evoluzione, alla scoperta del nuovo, dell’insolito ma anche alla riscoperta di me stesso! Gli anni passano, la vita ci pone davanti delle scelte non sempre facili da prendere che generano in noi dei cambiamenti, non sempre negativi.

Certo, cambiare non è mai facile, non è mai sicuro, fin quando non arriva un momento nella vita in cui sembra l’unica cosa possibile e sensata da fare. Eppure, anche quando le cose vanno male, ci risulta difficile cambiare ed uscire dalla cosiddetta zona di comfort…questo perché anche se le cose non vanno come sperate sappiamo comunque cosa ci capiterà mentre l’ignoto è ignoto… e ci spaventa!

Preferiamo restare intrappolati in quel limbo di angoscianti e soffocanti certezze piuttosto che oltrepassarlo, perché la verità è che ci terrorizza l’idea di non sapere cosa ci aspetta se ci buttassimo a capofitto in un sogno e quali potrebbero essere le conseguenze che ci aspettano se ci ribellassimo ad una realtà e a una quotidianità che non ci appartiene, che ci sta stretta e che non ci fa sentire realizzati.

Il nuovo spaventa sempre, ma bisogna ricordarsi che in ogni novità c’è sempre un’opportunità di crescita.

Io credo che la vera rivoluzione, il vero cambiamento (sia esso personale che non), avviene solo quando decidiamo di abbandonare il noto per l’ignoto.

Io sono riuscito a cambiare e a migliorarmi, solo dopo aver trovato il coraggio di rivoltarmi contro uno stile di vita che non mi apparteneva, per catapultarmi in uno stile di vita non convenzionale.

E questo è ciò che continuo tutt’ora a fare: cambiare e migliorarmi, soprattutto nel mio lavoro.

Non credere che per me sia stato facile! Per dare inizio al cambiamento devi ammettere a te stesso che stai sbagliando, che c’è qualcosa che non va, che qualcosa ti rende infelice e questo non è facile da ammettere perché, anche se in cuor tuo lo sai, anche se lo vivi quotidianamente, ammetterlo non è così facile come si pensi.

Ma l’importante è iniziare… una volta che ammetti tutto questo a te stesso, hai dato inizio al tuo cambiamento.

Per cambiare c’è bisogno di motivazione, impegno e una forza di volontà enorme, altrimenti tutto rimarrà scuro, pesante, difficile e lento.

A volte penserai di aver fatto la scelta sbagliata, altre volte di aver osato troppo ma credimi, nessuna di queste esitazioni sarà mai tanto grande quanto la tua gioia di sentirti, finalmente, nel posto giusto al momento giusto!

Devi darti un obiettivo e studiare, lavorare e impegnarti per realizzarlo.

“L’unica cosa che si frappone tra te e il tuo obiettivo è quella stronzata di storia che racconti a te stesso sul motivo per cui l’obiettivo non si può raggiungere” – Jordan Belfort

La libertà e l’autonomia si conquistano quando ci si sbarazza di tutti gli elementi non pertinenti all’obiettivo che vuoi raggiungere.

Il momento è adesso!

Non ha senso che continui a restare fermo lì, intrappolato nel tuo limbo ad aspettare che il tuo sogno si realizzi, che qualcuno ti dica cosa fare e come agire, il cambiamento sei TU!

Quindi inizia il tuo cambiamento, non permettere a nessuno di impedirtelo…realizza te stesso, cambia la tua realtà, realizza il tuo sogno!

Io ho realizzato il mio sogno e ho creato il mio metodo che ha decretato il mio successo… sono qui per raccontarti da dove è nato e perché potrebbe esserti d’aiuto!

Continua a leggere il post!

Da circa un ventennio ad oggi, il business del matrimonio è cresciuto notevolmente, tanto da diventare il mercato più florido qui in Italia.

Nonostante secondo i dati Istat i matrimoni siano diminuiti, quelli che ogni anno vengono celebrati, producono però il doppio del commercio, del guadagno e anche del turismo.

Sempre di più, infatti, sono gli stranieri che scelgono i suggestivi borghi e gli scorci mozzafiato del nostro territorio per pronunciare il loro fatidico “Sì, lo voglio”.

Negli anni sono migliaia le aziende e le piccole attività che sono nate e cresciute attorno questo nuovo mercato, ancora in fase di sviluppo e approvazione, che ruota attorno al concetto del “professionista”.

Ecco, tocchiamo un argomento importante, come si riconosce un professionista?!

Secondo definizione: Il professionista è la persona che, relativamente all’attività svolta, da essa trae guadagno.

Una definizione di per sé alquanto generica che, infatti, ha indotto molte persone a ritenersi “professionisti” anche se non lo sono, o almeno non ancora!

Professionisti si diventa con il tempo, con l’esperienza e con una visione ampia e innovativa del futuro!

Ti dico cosa infatti, fa secondo me di una persona un vero “professionista”: la visione imprenditoriale.

Spesso capita che molte persone che aprono un’attività nel mondo del wedding and events, non la vedono come un’attività imprenditoriale, non percepiscono sé stessi come degli imprenditori…l’unica cosa che desiderano fare ed avere è semplicemente un’indipendenza da un possibile marito o famiglia e avere un proprio stipendio per sentirsi realizzati.

Ma non deve essere così! Non è così!

Tutto ciò è strano perché, nonostante il mercato del matrimonio sia relativamente giovane, la mentalità di chi ci lavora è completamente sbagliata e basata su visioni superate!

Nei miei book tour, ho sempre affermato che il libro che mi ha indotto a cambiare mentalità e ad avere una visione diversa del mio futuro è “Padre Ricco- Padre Povero” di Robert Kiyosaki secondo il quale: “ Il motivo principale per cui molte persone hanno difficoltà finanziarie, dipende dal fatto che sono andati a scuola per molti anni senza apprendere nulla sul funzionamento del denaro: in questo modo le persone imparano a lavorare per i soldi, ma non imparano come far lavorare i soldi per loro”.

Anche io, negli anni, mi sono reso conto che quello che mi mancava era una VERA visione imprenditoriale della mia azienda, una visione “completa” del futuro!

Quello che devi fare, quindi, è cambiare mentalità e lo fai pensando alla tua ditta (che forse adesso è ancora una piccola realtà, ma non è detto che debba restarlo per sempre) ad un’impresa a tutti gli effetti.

Per farlo, dovrai avere:

  • Conoscenze e competenze in materia contabile
  • Conoscenze e competenze di Marketing

La maggior parte delle persone che si cimentano in questo settore sono infatti Anti-marketing: pensano che soltanto grazie alla loro bravura e conoscenza del settore, possano emergere in un mercato così pieno di concorrenza. Purtroppo il mondo del lavoro, oggigiorno, non funziona così: non basta essere i più bravi per far sì che i clienti bussino alla porta. Non è più come 70 anni fa. Quello di oggi è un nuovo mercato con nuove regole dove la competizione è aumentata e con essa anche le aspettative. Se poi pensi che in un settore come il nostro, tutto è basato su grosse aspettative (da parte degli sposi, degli ospiti e di chi anche soltanto virtualmente partecipa al matrimonio), ti renderai conto che non basta più essere i più bravi professionalmente, non basta fare pubblicità sui canali che magari fino ad ora hanno utilizzato tutti, perché oggi non funzionano più! Quello che bisogna fare adesso e che ogni VERO PROFESSIONISTA mette già in atto è una STRATEGIA che si basa sul Marketing e la Comunicazione, una strategia che può farti avere risultati che, un tempo, le aziende impiegavano un decennio per avere!

  • Cosa più importante: I giusti clienti!

Non è facile avere i giusti clienti dove per “giusti”, non significa in una quantità tale da essere gestiti senza problemi, ma in “target” per la tua azienda. Devi puntare a dei clienti che, quando li incontri, sanno già chi sei, hanno chiaro in mente di quali siano i tuoi prodotti e servizi e che apprezzano il tuo lavoro e il valore economico che gli attribuisci.

So che starai pensando che non è facile applicare questo nuovo modo di agire e pensare, di applicare quella che è la “strategia del cambiamento” e questo perché ci sono soprattutto due fattori che influenzano pesantemente il modo di agire di tutti gli operatori:

  • IL CLIENTE SPAESATO.

La maggior parte delle coppie di sposi non ha assolutamente idea di quanto possa costargli il matrimonio e non riescono a quantificare e pianificare le spese!

Nonostante la sposa, già dal giorno successivo alla proposta, inizi a consultare blog, siti web, riviste e a visitare fiere di settore per informarsi e capire cosa sia di suo gradimento, quando inizia davvero a pianificare ogni piccolo aspetto del matrimonio, si rende conto che ci sono una miriade di cose da approfondire e tantissime cose a cui pensare.

Anche tu avrai avuto a che fare con spose sconvolte e super stressate dalle migliaia di cose a cui pensare!

Spesso e volentieri siamo noi a provocare involontariamente questo stress nei clienti. Come?

Portando l’attenzione su noi stessi, sui nostri servizi!

Prendi me, se la mia comunicazione e il mio approccio con gli sposi fossero continuamente e costantemente impostati sulla qualità dei miei prodotti e servizi, ti assicuro che mi sceglierebbero la metà dei clienti!

Perché? Perché ciò che conta per gli sposi è essere compresi, guidati, e avere delle risposte a delle loro chiare esigenze.

Piuttosto che parlare dei tuoi servizi e della loro importanza, ciò che devi fare è aiutare gli sposi a capire quali sono i benefici che possono trarre dal tuo servizio. Solo così avrai la possibilità di educarli al valore della tua offerta per poi parlare di prezzi.

La maggior parte delle realtà del matrimonio, o almeno quelle non “professionali”, fa l’esatto contrario: comunica il prezzo finale al cliente per poi indicargli quali sono i benefici e questo è la causa della: GUERRA DEI PREZZI.

Avrai già intuito! Tutti abbiamo dei concorrenti che vendono un prodotto/servizio simile al nostro e magari ad un prezzo più vantaggioso per gli sposi. Quando succede questo, capita spesso e volentieri che per non perdere i clienti, o per attrarne di più rispetto al nostro concorrente, ci poniamo su un livello di budget inferiore.

È capitato anche a me!

Anche io ho avuto ed ho tanti concorrenti che vendono un prodotto o un servizio simile al mio ad un prezzo molto più conveniente. E allora, ti starai chiedendo, perché scelgono o continuano a scegliere me da anni?… Perché sono più benestanti? Forse sì, forse no, imparerai che questo è soprattutto una conseguenza e una questione di comunicazione… piuttosto, invece, perché ho saputo comunicare bene il mio valore al quale ho dato poi un prezzo.

Questo devi fare anche tu, costruire prima il valore!

Se spari prima il prezzo al tuo cliente, magari contrattandolo con lui in modo da potergli dimostrare di essere la migliore soluzione qualità/prezzo, gli stai dando il potere assoluto di scegliere della tua attività!

Devi liberarti da questi schemi mentali, pensare in grande, guardare al futuro, puntare al cambiamento e sui giusti clienti.

Pensi sia impossibile? Lo credevo anch’io fin quando non mi sono approcciato al marketing.

Non fraintendere, non sono un marketer, ma ne ho compreso l’importanza quando ho capito che sarebbe stata l’arma attraverso la quale avrei motivato le coppie di sposi ad acquistare i miei prodotti piuttosto che quelli del mio concorrente.

Questo, infatti, è ciò che sono riuscito a fare io ed è il motivo per cui, oggi, mi sento di consigliarlo anche a te.

Ci sono molte attività e start-up che hanno delle idee innovative e un gran potenziale, purtroppo però non riescono ad emergere perché non comunicano bene i loro servizi…non gli danno il giusto valore.

Sarà la qualità della tua COMUNICAZIONE a determinare i tuoi risultati.

Il tuo marketing (aspetto di cui ne parleremo approfonditamente nei prossimi capitoli) dovrà avere un triplice scopo:

  • Individuare il tuo cliente in target
  • Far percepire al tuo cliente in target la tua idea differenziante e come si adatta alle sue esigenze
  • Fare in modo che il tuo cliente superi la barriera della fiducia.

Naturalmente, per fare ciò, devi:

  • Avere un’idea differenziante
  • Fare una promessa forte
  • Suscitare fiducia e sicurezza attraverso recensioni e/o garanzie.

Per essere un vero imprenditore di successo, devi capire bene come funziona il marketing!

Pensa alla tua azienda come una macchina. Come un’auto, la tua azienda è composta da:

  • IL PRODOTTO O IL SERVIZIO che stai vendendo. È la cosa più appariscente che hai e che quindi è paragonabile alla carrozzeria.
  • TU che, come un volante e come imprenditore, hai una tua visione, sai dove vuoi andare ed hai il compito di guidare l’azienda verso il tuo obiettivo.
  • Poi ci sono le ruote che sono i sostegni della tua macchina e quindi della tua azienda. Come per le ruote, anche i sostegni della tua azienda ne sono 4:
  1. BUSINESS PLAN: con cui pianifichi, controlli e gestisci tutta la parte economica della tua azienda.
  2. TEAM: Se hai un buon team sei già a metà dell’opera. Il team è colui che supporta te, le tue scelte e che ti aiuta a realizzare i tuoi obiettivi. Non si può costruire un’azienda da soli. Il team devi scegliertelo tu e deve essere composto da persone capaci e soprattutto di cui puoi fidarti ciecamente, in modo da poter essere abbastanza libero da dedicarti alla guida della tua azienda.
  3. NUMERI: Solo con dei numeri certi della tua azienda e una buona strategia dietro, puoi decidere in modo scientifico i prezzi dei tuoi prodotti. La maggior parte delle volte, i prezzi sono decisi dal titolare dell’azienda che, studia la concorrenza e si adegua di conseguenza. Dovrai, invece, prendere dimestichezza con quelli che vengono chiamati KPI (indicatori di performance) con i quali riuscirai a controllare in modo facile e veloce l’andamento della tua azienda.
  4. IL MERCATO: Devi sempre far riferimento al mercato, al territorio in cui operi, il bacino di utenza a cui eroghi il tuo prodotto/servizio. In base a ciò puoi prendere decisioni circa l’intensità e le modalità con cui rendere disponibili i prodotti e i servizi ai clienti.
  • Il MARKETING: Il marketing è il motore della tua azienda è la strategia che ti rende attraente agli occhi dei tuoi potenziali clienti e che li conduce GRADUALMENTE ad acquistare da te.
  • LA COMUNICAZIONE: Questa è la benzina della tua azienda ed un processo importante del marketing in quanto sarà grazie ad essa e al suo buon utilizzo che imparerai a farti conoscere, trasmettere informazioni, e a coinvolgere il tuo potenziale cliente. Non basta infatti comunicare il tuo prodotto/servizio affinché la tua pubblicità sia di successo, c’è bisogno di coinvolgimento attraverso tutti i canali social possibili, in modo da poter creare un dialogo con i tuoi clienti.

Lo so cosa starai pensando adesso: “Eccolo là…ci mancava il professore che mi dicesse quanto è diventato difficile questo mercato e quanto sto sbagliando!”.

Ebbene, mi dispiace per te che probabilmente ti starai facendo la palla a leggere questi capitoli, ma non posso farci niente… te li meriti! Anzi, ce li meritiamo tutti quanti!

Non ti va di leggere queste accuse? Ti fa rabbia che ti vengano dette queste cose? Allora chiudi il libro! Tanto sono sicuro che lo riaprirai per sapere quanto ancora ho da dirti!

Ma non posso non dirti nero su bianco come stanno le cose.

Come Clark Kent si trasforma in Superman, devo per forza anch’io trasformarmi in un palloso realista e dirti che questo mercato è cambiato e che sei TU, adesso, ad essere sbagliato per lui!

Perché devo dirtelo? Beh perché anch’io mi sono ritrovato nella tua stessa situazione e sono riuscito ad uscirne e sono qui per spiegarti come ho fatto e per dirti che, se seguirai tutti i passi che ho fatto anch’io ed i miei consigli, potrai uscirne vittorioso anche tu.

Ma chi sono io per dirti queste cose?! Un presuntuoso saccente?!

No (o almeno non credo), piuttosto una persona qualunque, una persona ed un gran lavoratore proprio come te che dopo essere inciampato mille volte, fatto tanti errori ed avuto altrettanti successi, ha finalmente raggiunto il suo obiettivo.

In questi anni molti amici, clienti e anche imprenditori, mi hanno chiesto quale fosse il mio segreto.

Non ti nascondo che quando mi pongono questa domanda mi sento davvero fiero di me stesso perché vedo dall’altra parte un particolare interesse verso la mia figura, la mia azienda e nel mio lavoro. Significa che il lavoro che duramente ho fatto e che con tanta costanza continuo a fare, mi ripaga di tutti gli sforzi e anche dei “no” detti con coraggio.

La risposta che do a questa domanda è sempre la stessa: LA CAPATOSTA, LA PERSEVERANZA e L’ISTRUZIONE.

Non piacerebbe anche a te essere riconosciuto come un grande professionista di successo? Non piacerebbe anche a te essere considerato come un esempio da seguire?! Allora alzati da quella sedia e inizia a creare il tuo METODO DI SUCCESSO! Studia giorno e notte per realizzare il tuo obiettivo e mettici tutta la capatosta che hai!

Altrimenti rimarrai per sempre in quel limbo stracolmo di gente con grandi capacità e idee geniali che però non sono riuscite ad emergere!

Sarai il fallimento di te stesso!

E non perché tu non sia capace o perché il mondo del lavoro è contro di te, piuttosto perché non hai avuto il coraggio di cambiare te stesso ed il tuo punto di vista.

Ecco perché sono qui, per raccontarti la mia esperienza e per aiutarti ad emergere, perché se ce l’ho fatta io anche tu puoi avere il successo che ti meriti!

Io sono del parere che alla base di ogni cambiamento e di ogni rivoluzione c’è bisogno di un METODO. Io ho sviluppato il MIO METODO, un metodo che ha fatto il mio successo e che può diventare anche il tuo successo, se seguirai ogni passo e consiglio che ti illustrerò in questo manuale.

Ognuno di essi è assolutamente indispensabile!

Il mio metodo, EVENTRIX, è stato frutto di anni di esperienza e di studio.

Ricordo quando fondai la mia azienda, Wedding Solution, era il 2009 e insieme a mia sorella Amelia e a mio cognato Giovanni decisi di realizzare il mio sogno.

Quando ebbi l’illuminazione di Wedding Solution, il mercato degli eventi e dei matrimoni si stava appena sviluppando e l’idea di entrare in quel settore che sentivo mi avrebbe permesso di esprimere me stesso e la mia creatività, mi affascinava ed entusiasmava.

La mia azienda è specializzata nella progettazione, personalizzazione, realizzazione di eventi e nella creazione e nel noleggio di attrezzature, grandi scenografie e strutture per eventi.

Tutto partì da un piccolo deposito di 30 mq e poche attrezzature da proporre agli operatori mentre oggi la mia azienda è composta da un team di esperti formato da ben 40 collaboratori ed una Factory visitabile di oltre 2500mq con più di 5000 attrezzature e strutture a noleggio.

Ad oggi la mia azienda detiene un record: Secondo l’Istituto Italiano certifiche di Torino, sono l’unico in Italia ad aver progettato e presenziato a più di 12000 eventi in tutta Italia negli ultimi 7 anni con una soddisfazione del cliente pari al 90%.

Che cazzone fortunato che sono stato! Vero?

Avevo un sogno e sono riuscito a realizzarlo, ma non pensare che tutto questo sia stato facile ed immediato.

Ho iniziato a sviluppare per bene questo metodo che prima era solo nella mia testa quando ho deciso di cambiare me stesso e la mia azienda. Perché? Semplice, le cose non andavano come sperate!

Arrivò, infatti, un periodo in azienda particolarmente difficile e stressante: avevo tantissimi clienti, ma veramente tanti, sia privati che operatori del settore di tutte le fasce.

Adesso ti starai chiedendo come possa esserci un periodo aziendale difficile se ci sono molti clienti che acquistano prodotti e servizi di quest’ultima ebbene, ti posso assicurare che non è sempre così facile perché anche la grande richiesta, a volte, è sinonimo di stress.

Io e il mio ufficio stavamo vivendo un periodo particolarmente angosciante.

Mi resi conto di servire tutti i clienti allo stesso modo.

Grazie ai miei studi e ai miei mentori, ho compreso quanto tutto questo fosse SBAGLIATISSIMO! Perché una sposa non può assolutamente ricevere la stessa attenzione di una wedding planner o ristoratore e, un cliente che mi fattura 1000 euro all’anno, non può naturalmente ricevere lo stesso trattamento di uno che me ne fattura 100.000.

Così, nel pieno del periodo estivo (il più confusionario ed estenuante dell’intero anno) e in un momento particolarmente difficile, decisi di allontanarmi per seguire corsi di formazione specifici che sapevo mi avrebbero dato i giusti imput e le giuste nozioni per cambiare le sorti della mia azienda.

Dopo anni, posso assicurarti che il mio più grande investimento economico non l’ho avuto con la fondazione di Wedding Solution, quanto nella formazione.

Ho viaggiato in tutta Italia e anche oltreoceano per seguire corsi di marketing, comunicazione e psicologia del cliente con i più grandi maestri e l’incontro e il confronto con ognuno di loro ha arricchito il mio bagaglio personale e mi ha dato la motivazione giusta e le basi per realizzare il mio metodo, il mio successo!

MA IN COSA CONSISTE QUESTO METODO?

Questo metodo, TESTATO E INFALLIBILE, si basa sullo studio della PERSONALITA della sposa/cliente.

Come ti dicevo non sono il genio della lampada di Aladino e questo metodo non è nato grazie ad uno schiocco di dita, è stato frutto di tutti gli insegnamenti ricevuti in campo di marketing, comunicazione e psicologia del cliente, argomento che ho approfondito particolarmente e che mi ha portato ad analizzare e conoscere a fondo i miei clienti.

In questo libro cercherò di riassumerti e semplificarti gli step che devi assolutamente seguire per comprendere il mio metodo e metterlo in pratica con i tuoi clienti!

Naturalmente ci tengo a precisare che tutti gli step che formano il mio metodo e che ti andrò a spiegare nei capitoli successivi, non sono altro che una grande semplificazione di argomenti davvero molto vasti e complessi che, sia per una crescita personale, sia per avviare in totale serenità una tua attività di successo, devi necessariamente conoscere e seguire con dei veri professionisti della materia.

Il mio metodo è composto da 3 fondamentali step: Personal Brandig; Marketing &Comunicazione e Psicologia del cliente; Design.

Ma non voglio ancora svelarti molto. Ora non ti resta che leggere i futuri articoli e andare a scoprire e far tuo ogni piccolo ma fondamentale step!

Let’s go build your business!

Spero che tu abbia trovato questo articolo interessante!

Se hai dubbi, domande, o più semplicemente ti farebbe piacere condividere la tua esperienza/parere, lasciami un commento qui in basso! Sarò super felice di risponderti!
Ciaoooo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *