[NOCOPY] – PAURA DI NON GODERMI IL GIORNO PIU’ BELLO DELLA MIA VITA

Quante volte hai pensato:

“Ho paura di non godermi appieno e con gioia il giorno del mio matrimonio”?

Ti assicuro che la maggior parte delle spose ha quest’ ansia.

Anch’io, durante l’organizzazione del mio matrimonio, l’ho dovuta affrontare.

Scopri come sono riuscito a vincerla!


Mancano pochi mesi al tuo matrimonio e l’emozione è alle stelle!

Finalmente il grande giorno sta arrivando, tu e il tuo lui siete euforici e innamorati più che mai. Non vedete l’ora di coronare il vostro sogno che, ogni giorno, dal primo momento in cui  vi siete conosciti, avete condiviso.

Ad un tratto però l’emozione diminuisce, il cuore inizia a batterti più forte, senti dentro di te come un blocco e un vuoto nero e infine un caos di pensieri e turbamenti iniziano a farsi spazio dentro di te.

Tu proprio non riesci a spiegarti come sia possibile: stavi solo sorseggiando del tè seduta comodamente sul lato del divano che preferisci. Era una giornata di relax perfetta, ti chiedi più volte cosa sia e come sia potuto accadere.

Poi eccola che arriva, la riconosci, pensavi di essertene liberata e invece è ritornata: La tua ansia.

Speravi che fosse andata via, che dopo aver visto e rivisto tutti i wedding programs, aver spuntato la tua checklist e infine letto le risposte rassicuranti di amici e parenti, non sarebbe più tornata.

E invece eccola qui, più fastidiosa di un herpes, ritornare quando meno te lo aspetti e soprattutto quando meno la desideri.

Et voilà, quasi per magia, per l’ennesima volta ti poni la stessa domanda: ” E se non riuscissi a godermi il giorno del mio matrimonio come vorrei?”.

Quest’ansia la capisco! L’ho vissuta anche io.

Molti la sottovalutano dicendo di non pensarci, il ché non è un consiglio del tutto sbagliato ma devono viverla per capire quanto è insita dentro una persona e quanto la porti a star male.

Pensi che stia esagerando? Se anche tu stai per sposarti e proprio come me tempo fa, convivi con quest’ansia, saprai che è vero, stai male e questo è tutto causa delle aspettative.

Fin da quando incontriamo la persona giusta, o forse sin da piccoli o perché no, magari proprio ci si appresta ad organizzare il matrimonio, si hanno delle aspettative su quel giorno.

Tutto deve essere perfetto, gli invitati devono divertirti, si deve mangiare bene, le composizioni di fiori eleganti, il servizio impeccabile insomma… una MAREA di aspettative tra cui, primeggia, L’AMORE e il DIVERTIMENTO naturalmente.

Quando iniziò ad avvicinarsi il giorno del mio matrimonio, incominciai ad essere sommerso dall’ansia e non perché avessi ripensamenti, anzi, non vedevo l’ora di compiere finalmente quel passo con la mia bella Susy, piuttosto ero preoccupato di non riuscire a vivere con serenità e spensieratezza quel momento.

Avevo l’ansia di non dire abbastanza volte a mia moglie quanto fosse bella e di quanto in quel momento io fossi felice e pieno di gioia perché le cose a cui avrei dovuto pensare erano infinite.

Gli allestimenti, il cibo, il cambio di set, i fiori, poi pensavo: “Chissà se i miei ragazzi seguiranno alla lettera ciò che gli ho detto, se posizioneranno tutto perfettamente e se il coordinamento funzionerà”.

Insomma pensavo in continuazione, pensavo al peggio e ciò mi portava a star male.

Poi ho capito che era inutile crogiolarmi nei pensieri, non volevo più star male, così decisi che se l’ansia era così forte, io lo sarei stato ancora di più! L’avrei superata.

Ci sono riuscito! 

Avendo solo dei piccoli accorgimenti:

  • Concentrandomi su pensieri positivi. Ogni volta che mi sentivo agitato o l’ansia inizia ad avanzare, cambiavo quel pensiero con uno positivo.
  • Godendomi i dettagli: Fai attenzione a quello che ti circonda e apprezza ciò che hai ti permette di essere consapevole del livello di benessere che hai.
  • Spingendo il tasto Pausa: Questo è il primo passo. Avere l’intenzione di fermarsi. Trova un segnale, un simbolo che ti ricordi che vuoi vivere il presente. Anticipa la situazione dicendoti: “adesso pausa”.

Con questi piccoli “esercizi” e tanta buona volontà, auto-convincimento e determinazione, sono riuscito a scrollarmi di dosso quella fastidiosa ansia e di vivere con serenità quel giorno.

Naturalmente, da quel giorno, dopo aver vissuto sulla mia pelle quell’ansia e dopo averla appresa anche da alcune mie spose come Lucia, ho deciso di avere nel mio team un vero esperto, uno psicoterapeuta che segue la sposa insegnandole come gestire e superare l’ansia facendo dei piccoli esercizi quotidiani.

Keep Calm and NO ANXIETY

Ciaoooo 🙂 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *