[NOCOPY!]- ODDIO, FRA POCO MI SPOSO. CHE PAURA!

Mia bella sposa,

Il grande giorno si avvicina, ma ti chiedi sempre più spesso:

“Starò facendo la cosa giusta?” o

“Sono davvero pronta al matrimonio?”

Perché ti poni queste domande e da cosa deriva questo timore? Ecco cosa ne penso e come ho pensato di risolvere il problema.


Quante volte ti sei svegliata nel cuore della notte immaginandoti nei panni di Maggie Carpenter, la protagonista di “Se scappi ti sposo” interpretata da una meravigliosa Julia Roberts e, proprio come lei,  di scappare a gambe levate nel giorno del tuo matrimonio?  😱🏃‍♀️

Se la risposta a questa domanda è SPESSO o CI HO PENSATO, allora HAI PAURA DEL MATRIMONIO.

Vorrei però tranquillizzarti, avere timore di compiere un passo così importante è NORMALE. Come è normale prendersi a volte dei momenti in cui bisogna metabolizzare ciò che si sta facendo.

NON SEI TU AD ESSERE SBAGLIATA, ogni persona ha un proprio carattere e non devi paragonarti alle tue amiche e al loro modo di affrontare i cambiamenti, NON E’ IL TUO AMORE ad essere improvvisamente mutato, spesso si ha solo bisogno di RILASSARTI e di capire il VERO MOTIVO per cui il matrimonio, da momento tanto atteso, sognato e desiderato, crea improvvisamente preoccupazioni.

In realtà voglio dirti ancora di più, secondo degli psicologi, con i quali ho avuto modo di confrontarmi più volte (perché penso che il vero modo di avere successo e di riuscire nel proprio lavoro e con la propria azienda è studiare la psicologia e quindi avvalersi di professionisti), è che spesso questa paura è anche positiva. Scegliere di condividere la propria vita con un’altra persona non è una cosa semplice e il timore che provi in questo momento può essere il SEGNO DELL’IMPORTANZA che attribuisci al GESTO CHE STAI PER COMPIERE. Questo, appunto, non significa non amare la persona che hai al tuo fianco, piuttosto di essere consapevole del passo che stai affrontando e che l’amore che lo guida dovrà essere nutrito e sostenuto per anni anche in situazioni difficili.

Probabilmente, ciò che scatena le tue preoccupazioni e le tue insicurezze sono:

  • la PAURA DEL FUTURO 
  • DEL CAMBIAMENTO PERSONALE che inevitabilmente avverrà.

Oggi mi premeva parlarti di questo tipo di preoccupazione e di insicurezza che attanaglia alcune spose perché io sono sempre più convinto che, voi donne, e quindi anche tu che stai leggendo questo post, siete più forti, decise e determinate di quanto possiate immaginare e non dovete, non devi, farti abbattere o demoralizzare da queste piccole insicurezze che sono del tutto normali. Ogni cambiamento è preceduto da fasi e momenti di insicurezza, ma è proprio in quei momenti che bisogna analizzarla attentamente, raccogliere tutta la determinazione che è in te e credere in ciò che stai facendo.

Ti racconto tutto questo perché anni fa, mi  ritrovai per la prima volta a seguire una sposa che, mesi prima del matrimonio, ha iniziato ad avere questo timore di “non essere pronta”, di non amare più il suo fidanzato (un ragazzo magnifico per il quale ti giuro, lei moriva) e io non sapevo cosa dirle, come tranquillizzarla, cosa fare, non sapevo nemmeno se ciò che le dicevo effettivamente le risollevava il morale. Pochi giorni fa, dopo quasi 4 anni, mi sono ritrovato a gestire una nuova sposa con lo stesso timore: ora, però, sapevo come aiutarla.

Naturalmente per fare questo lavoro bisogna essere molto empatici,  fare tue e sentire dentro di te le ansie e le preoccupazioni delle tue clienti, altrimenti non sapresti come aiutarle.

Dai miei anni di esperienza a contatto con spose, ma anche con operatrici e manager di grande aziende che durante qualche evento hanno avuto momenti di panico, ho appreso come far mie le loro preoccupazioni e solo in questo modo sono SEMPRE riuscito a risolvere i loro problemi e a tranquillizzarli perché bisogna sempre immedesimarsi nei panni dell’altro.

Bene, in questi anni ho fatto anche esperienza di timori, ansie, li ho analizzati in ogni mio cliente, in particolare spose e, anche se questa preoccupazione in particolare non mi è capitata spesso, è stata quella che più mi ha affascinato.

Io penso che questa arrivi quando ci proiettiamo nel futuro e cerchiamo di  prevederlo se non addirittura comandarlo. Quando ci chiediamo se le cose andranno per il verso giusto, se tutto scorrerà senza intoppi e lì è normale provare insicurezza perché non possiamo mai preventivare cosa accadrà nella realtà.

Proprio per questo allora il consiglio che in prima battuta do alla mia sposa è quello di vivere il presente, di non lasciarsi condizionare dal futuro, dalle dicerie, dalla famiglia, dagli amici, ma di continuare a guardare il proprio lui negli occhi e di riscoprire e rivivere, i momenti più belli della loro storia d’amore in modo da ricordarle PERCHE’ STA COMPIENDO QUEL PASSO, perché non aveva alcun dubbio quando le ha chiesto di sposarlo.

E poi c’è quest altro aspetto molto interessante, suggerito da una mia amica psicologa Denise, che ha provato lei stessa, sulla sua pelle, questa paura e ha analizzato che nel suo caso l’insicurezza non era dovuta alla mancanza d’amore ma, piuttosto, dalla paura di crescere e di affrontare un cambiamento notevole: da figlia sarebbe diventata moglie, aveva paura delle maggiori responsabilità che ne derivavano, di dover lasciare casa sua.

Ecco, adesso mettiti nei miei panni: nonostante le mie continue frasi rassicuranti non potevo fare di più e, 4 anni fa, mi resi conto  di non riuscire completamente ad abbattere il timore della mia sposa ecco perché, a differenza di altri, d’allora ho deciso di inserire nel mio team e di far seguire le mie spose, DOVE NECESSARIO e QUALORA RICHIESTO, da veri esperti psicologi come ad esempio Denise, che possono aiutarla nel superare le sue ansie e i suoi timori, di tranquillizzarla ma soprattutto di farle capire PERCHE‘ ha quel timore e da cosa deriva; che possa suggerirle degli esercizi da fare quotidianamente per abbattere quei timori.

Penso che Denise e gli altri psicologi siano una grande componente aggiunta nel mio team, perché una cosa, per la sposa, è essere tranquillizzata, compresa e ascoltata da me, che comunque è una cosa che faccio ma, nonostante l’esperienza, il mio carattere etc, sono soprattutto un bravo e competente architetto e possono tranquillizzarla semplicemente con frasi rassicuranti ma nulla di più;  Una cosa, invece, è avere una persona esperta al tuo fianco che NON TI RASSERENA, fa DI PIU’:  ti aiuta a liberarti da timori e ansie, facendoti riscoprire l’AMOREL’ENTUSIASMO per l’organizzazione del giorno più bello della tua vita

Tu cosa ne pensi? Anche secondo te avere degli esperti psicologi è una grande componente aggiunta o pensi sia troppo?

Spero ti sia piaciuto il post.☺️ Aspetto tuoi commenti

Ciaooooo 🤗

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *