[NOCOPY!]- MATRIMONIO: QUANDO I PARERI SONO TROPPI!

Mia cara sposa,

 Se stai organizzando il tuo matrimonio ma

non riesci più a sopportare i pareri invadenti di terze persone,

scopri come gestirli con questi piccoli consigli.


L’organizzazione del matrimonio è di per sé molto stressante se a questo, poi, si aggiungono i pareri invadenti di terze persone, lo stress non può che salire alle stelle.

C’è chi riesce a gestirli, chi ad accettarli, ma anche chi non li tollera per niente e quasi quasi ha voglia di annullare il matrimonio!

Io sento molte storie di spose e il 60% di loro, dichiara che hanno: amiche, cugine, la cognata, addirittura la mamma, ma soprattutto….indovina un po’ la suocera, invadenti al punto tale da pensare al divorzio prima di sposarsi.

Destreggiarsi tra i loro parerei, i tuoi pensieri e desideri e naturalmente la pratica organizzazione del matrimonio, è una vera corsa ad ostacoli con tanto di salti mortali.

Insomma, non posso fare altro che immaginare queste povere spose costrette a subire questo stress psicologico come la povera Charlie Cantilini nel film “Quel mostro di suocera” solo che, immagino, tu non debba subire solo le pressioni e i pareri di tua suocera quanto, piuttosto, quelli di chiunque ti sia vicino e voglia dire la propria sul TUO matrimonio!.

Se anche tu vivi questa situazione angosciante e stressante, sappi che un modo per uscire a gestire i pareri di tutti senza innescare liti di famiglia e divorzi precoci, c’è!

Ricordo con tenerezza una mia cara sposa di nome Francesca, è stata  una delle prime sposine che, convolando a nozze giovanissima, a 24 anni, subiva continuamente i pareri e le pressioni della mamma, della suocera, della sorella e addirittura la cognata.

Quella poverina era esasperata.

Ricordo ancora il nostro primo incontro che avvenne, non solo con lei e il suo futuro marito come di prassi, ma con lei e il poverino accompagnati dalle rispettive madri. Quell’incontro fu tragico, ero davvero in netta difficoltà perché non riuscivo nemmeno a rivolgere la parola alla piccola sposa che, appena proponeva qualcosa per il SUO matrimonio, anche di stilisticamente interessante, le due api regine, le si scagliavano contro impedendole di esprimersi.

Inutile parlare di Luigi, il suo futuro marito. Una tomba praticamente.

Inutile dire che quell’incontro fu inutile, non riuscì a capire quali fossero i desideri di Francesca e Luigi ma, una cosa la intuì molto bene: La mamma e la suocera di Francesca, si facevano guerra e avevano scambiato il matrimonio della Francy, per il proprio!.

Naturalmente, dopo più di 1 ora trascorsa nel sentire i litigi tra le due suocere su quale location dovessero scegliere i ragazzi, proposi di rincontrare in un secondo momento SOLO i due sposi.

Menomale che fu così! Dai successivi incontri capì quanto le rispettive madri, affiancate dalla sorella di Francesca e sua cognata, avessero un influenza negativa sulla sposa, costretta sopportare le critiche su ogni cosa che lei proponeva, anche sulla scelta dell’abito!

Per fortuna, dopo i primi incontri, riuscì a sviluppare un progetto a mio parere davvero romantico per i due sposi entusiasti ma, nonostante io la incitassi a credere di più in sé stessa, ad essere decisa, e a far prevalere sugli altri quello che fosse il SUO pensiero, il suo stile e la sua personalità, vedevo quanto lei fosse sofferente, di quanto dovesse ogni giorno combattere contro il parere altrui e subire le critiche, nemmeno tanto costruttive, di che le era accanto e che si presumeva dovesse supportarla in questa organizzazione.

Fu così che decisi di porre al suo fianco una wedding coach motivazionale i cui consigli, per gestire al meglio i troppi, indiscreti e indesiderati pareri di terzi sul TUO matrimonio sono:

  • NON FARSI CONDIZIONARE: Il matrimonio è solo vostro, tuo e del tuo futuro marito. Scegliete insieme ogni dettaglio del matrimonio e soprattutto secondo quello che più vi rende felici. Pazienza se non hai scelto un colore per il matrimonio che piaceva anche a tua madre , le scarpe proposte da tua cugina amante della moda o le bomboniere che ti ha suggerito tua suocera, non incolparti per questo perché quello che conta è la tua anzi la vostra felicità!
  • ANALIZZARE: Non è detto che tutti i consigli che ti vengano dati siano inutili o non adatti al tuo matrimonio, ecco perché dovresti analizzarli. Per evitare di creare litigi, incomprensioni e /o deludere qualcuno, è sempre importante ringraziare la persona che ti sta dando un consiglio, sia questo un parere personale o che suoni quasi con un’imposizione, e poi di risponderle con: “Analizzerò questa tua proposta, la prenderò in considerazione, poi ti farò sapere. Ti ringrazio per il tuo suggerimento”. Ti farò vedere che resterà spiazzata e se dopo non è andata come prevedeva, beh, se ne farà una ragione.
  • DISTACCARSI: Non dalle persone certo, ma dai loro pareri. Se sei assolutamente convinta delle tue decisioni, non lasciare che il parere di altri incida su quello che è il tuo benessere psicofisico. Lo stress non giova te né tanto meno la stabilità del tuo rapporto e l’entusiasmo dell’organizzazione del tuo matrimonio.
  • RISPONDERE CON IRONIA: A volte un po’ di sana ironia non guasta mai, pensa ad esempio se ti dicessero: “Con la scelta di questo stile, risulti assolutamente superficiale”, basta che tu rispondi: “Ah, menomale, per fortuna per una volta risulto diversa da quella morbosa che solitamente appaio”. Chiunque resterebbe spiazzato!.

Tu cosa ne pensi di questi consigli? 

Anche tu devi combattere con i pareri discordanti delle persone che ti circondano?

Aspetto un tuo commento!

Ciaooo 🙂

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *