COME ORGANIZZARE UN MATRIMONIO PASSO DOPO PASSO

Il tempo vola, ci scappa via dalle mani in un soffio e noi il più delle volte non ce ne rendiamo conto. Non riusciamo a gestire bene il nostro tempo, sempre pieni di lavoro, di faccende da sbrigare e poco tempo da dedicare a noi stessi e alle nostre passioni.

Se fosse così anche per l’organizzazione del matrimonio?

Se presi dallo stress, dal lavoro e dalle mille cose alle quali pensare, alla fine avessimo gestito male il nostro tempo dimenticandoci di qualcosa di fondamentale importanza?!

Scopri come organizzare un matrimonio passo dopo passo senza incombere in stress e dimenticanze!

Quando si riceve la proposta di matrimonio si è al settimo cielo; Anche se quel momento l’hai sognato, immaginato e desiderato per milioni di volte, tanto da non pensare di riuscire a stupirti per davvero quando questo sarebbe finalmente arrivato, in realtà ti rendi conto che nessuno di quei momenti immaginati e/o sperati si sia neanche lontanamente avvicinato all’emozione che hai provato nel preciso istante in cui lui, un po’ imbarazzato e un po’ emozionato, si è inginocchiato davanti ai tuoi occhi.

Se ti concentri riesci ancora a sentire il “clack” di quello scatolino in velluto blu che si apre!

Quella è la stessa emozione mista ad eccitazione con la quali inizi ad organizzare il giorno che hai da sempre sognato eppure, anche se organizzarlo è indubbiamente emozionante, spesso e volentieri può risultare una vera e propria missione dato che la lista di cose da fare è davvero lunga.

Ecco che all’emozione e all’eccitazione succedono l’ansia, lo stress e i dubbi: “E ora da dove inizio?”, “Cosa mi conviene fare prima? La location o la chiesa?” queste sono solo alcune delle domande che le spose si pongono quando iniziano a pianificare il giorno del proprio matrimonio. 

Oggi, infatti, voglio parlarti di quelli che sono i primi step necessari da compiere per organizzare il tuo matrimonio e di quanto tempo prima tu debba iniziare a farlo per non incombere in inutili stress!

“Che cosa scontata” starai pensando,vero?!

Ti confesso una cosa: da operatore del settore lo credevo anch’io ma mi sono reso conto che per le spose questo non è per niente un argomento scontato! Mi confermi? Tra l’altro è del tutto naturale! Questo è un campo completamente estraneo a loro! Ogni giorno, infatti, mi arrivano tantissimi messaggi di spose che mi pongono sempre due semplici (ma per nulla scontate) domande:

  • Quanto tempo prima devo iniziare ad organizzare il mio matrimonio?
  • Da cosa devo iniziare?!

Anche tu ti sei posta queste stesse domande? Allora sei capitata sull’articolo giusto perché adesso risponderò ai tuoi dubbi.

Innanzitutto voglio tranquillizzarti…se ti stai ponendo anche tu queste domande, sappi che non sei la prima né l’ultima futura sposa che cerca delle risposte ed una strada da seguire! Come ti dicevo, queste non sono per niente domande scontate!

Voglio riportarti una citazione che mi ripeto spesso:La cattiva notizia è che il tempo vola. La buona notizia è che tu sei il pilota” – Michael Altshuler

Già, il tempo vola, ci scappa via dalle mani in un soffio e noi il più delle volte non ce ne rendiamo conto. Non riusciamo a gestire bene il nostro tempo, sempre pieni di lavoro, di faccende da sbrigare e poco tempo da dedicare a noi stessi e alle nostre passioni.

Se fosse così anche per l’organizzazione del matrimonio?

Se presi dallo stress, dal lavoro e dalle mille cose alle quali pensare, alla fine avessimo gestito male il nostro tempo dimenticandoci di qualcosa di fondamentale importanza?!

Questa, secondo la mia esperienza, è insieme alla pioggia una delle preoccupazioni che sembra maggiormente colpire le spose!

Ed effettivamente è una preoccupazione comprensibile. Non tutti forse lo sanno ma, durante l’organizzazione del matrimonio c’è bisogno di seguire una precisa scaletta di momenti, la così detta: wedding checklist.

Voglio darti dei consigli per avere anche tu una precisa wedding checklist in modo da non avere più preoccupazioni.

Ebbene, affinché tu possa pianificare per tempo ogni singolo dettaglio del matrimonio senza incombere in stress e affanni, è consigliabile iniziare la preparazione dell’evento almeno 12 mesi prima della data prefissata per le nozze. Può sembrare tanto o poco a seconda dei caratteri, ma per gestire il tutto senza farsi assalire dalla sindrome di quella che gli americani chiamano “Bridezilla” (La sposa Godzilla 😱 ) è preferibile cominciare un anno prima. Gli incontri con le mie brides, infatti, avvengono tutti un anno prima dalla data del matrimonio in modo da avere tutto il tempo necessario per poter progettare, personalizzare, pianificare e cucire addosso alla coppia di sposi, ogni minimo dettaglio del matrimonio con serenità e senza tralasciare nulla.

Quali sono invece i primi step da compiere? Si blocca prima la location o la chiesa?

Mi è capitato spesso di approcciarmi con spose che hanno iniziato i preparativi del matrimonio con la scelta dell’abito. Certo, la scelta e la prova dell’abito è sicuramente un momento emozionante e che indubbiamente porta via tempo ma, ci sono sicuramente dei dettagli dell’organizzazione che vanno curati a tempo debito e altri, invece, che bisogna curare tempo prima come: La scelta della location e della chiesa.

A meno ché non si abbiano le idee chiare sul tipo di cerimonia/rito o su dove ci si voglia sposare, come ad esempio nella propria chiesa di appartenenza (che spesso risulta essere quella più vicina casa o comunque una chiesa della città/paese in cui si è residente), il consiglio che do alle mie spose è quello di scegliere sempre prima la location! I motivi sono tre:

  • La disponibilità della data. Può capitare che la location a cui si è interessati  (soprattutto se molto ambita o conosciuta) sia già occupata per la data stabilita in chiesa.
  • La lontananza dalla chiesa. Per motivi logistici, pratici e di comodità per gli spostamenti degli ospiti, è sempre preferibile optare per una chiesa che sia quanto più vicino allo location. Questa scelta stancherà meno gli ospiti che potranno così vivere più serenamente il matrimonio.
  • Lo stile. Lo stile della location andrà naturalmente ad influire su quello che è lo stile del matrimonio. Questo è un aspetto fondamentale in quanto l’intero matrimonio e l’allestimento di quest’ultimo, dovrà seguire lo stile che sceglierai! Ma su questo argomento ci ritorniamo più giù!

Vuoi conoscere tutti gli step da percorrere mese dopo mese?

Allora continua a leggere il post!

Ecco cosa fare e quando farlo, per arrivare al giorno del “Sì” senza stress e soprattutto senza dimenticare nulla!

  • 1 ANNO PRIMA: Scegliere la data del matrimonio (anche due anni prima); Prenotare la chiesa e la location (anche due anni prima, soprattutto se molto ambite); In caso di matrimonio religioso seguire il corso prematrimoniale.
  • 10 MESI PRIMA: Inviare i Save the Date. Questi non vanno assolutamente confusi con le partecipazioni in quanto, i save the date, sono un piccolo promemoria per i futuri ospiti, attraverso i quali annuncerai il matrimonio ai tuoi invitati e la data in cui sarà celebrato. Rispetto alle partecipazioni che specificano il luogo della cerimonia e gli inviti, che invece specificano il luogo del ricevimento, i save the date non fanno altro che informare del lieto evento gli invitati.
  • 8 MESI PRIMA: Stilare la lista degli invitati; Pensare concretamente allo stile, al mood e magari al tema che vorrai dare al tuo matrimonio (ricordati che sono tre cose completamente diverse); Scegliere i testimoni e comunicarglielo.
  • 7 MESI PRIMAScegliere l’abito da sposa, il floral design e il fotografo (questo anche 1 anno prima se è un fotografo molto conosciuto che gira in tutta Europa).
  • 6 MESI PRIMA: Definire la luna di miele; Preparare la lista nozze; Ordinare partecipazioni, inviti, e bomboniere.
  • 5 MESI PRIMA: Definire gli allestimenti floreali; Scegliere l’entertainment, il makeup artist e l’hairstylist; Inviare partecipazioni ed inviti
  • 4 MESI PRIMA: Scegliere le fedi; Fare la prima prova dell’abito
  • 3 MESI PRIMA: Definire i dettagli come: la scelta dell’auto, la scelta delle letture.
  • 2 MESI PRIMA: Definire nuovamente il menu e gli abiti delle damigelle
  • 1 MESE PRIMA: Aggiornare la lista degli invitati; Assegnare i posti a tavola; Prove generali dell’abito
  • 3 SETTIMANE PRIMA: Definire i tempi della giornata (Questo leggerai sotto come farlo); Concedersi l’addio al nubilato!
  • 2 SETTIMANE PRIMA: Ultima prova dell’abito, Stilare la lista definitiva degli invitati
  • 1 SETTIMANA PRIMA: Prova del corteo nuziale; Relaxing and Romantic Weekend
  • 2 GIORNI PRIMA: Consegnare le fedi ai testimoni
  • 1 GIORNO PRIMA: Consegna dell’abito e degli accessori.

Naturalmente non essere troppo rigida, l’organizzazione del matrimonio è anch’essa uno di quei momenti da vivere appieno con entusiasmo e leggerezza! Stai tranquilla quindi, anche se non riuscissi a rispettare perfettamente la wedding check-list, non preoccuparti, il suo scopo, come quello di un qualsiasi programma, è quello di ricordarti i vari momenti affinché tutto sia perfetto ma, soprattutto, quello di evitare l’ansia…non certo di provocarla…

Particolare attenzione, invece, bisogna dare alla progettazione ed organizzazione dell’allestimento del matrimonio che, come specificato nella check-list, deve avvenire circa 8 mesi prima del matrimonio (solitamente anche 12 mesi prima).

Anche per la realizzazione del progetto di allestimento c’è bisogno di seguire una check-list di step.

Ecco quali sono i passaggi che bisogna fare quando si inizia a progettare l’allestimento del proprio matrimonio:

  • Scegliere lo stile del proprio matrimonio!

Lo Stile è il complesso delle scelte di design e dei mezzi espressivi che conferisce uniformità e armonia a tutto il matrimonio attraverso l’identificazione dei colori, delle forme e dei materiali. In sintesi è la caratteristica personale.Possiamo affermare che “il bello di un allestimento azzeccato è quando gli ospiti riconoscono lo stile personale degli sposi”.  Volendo fare degli esempi: il Classico, il Moderno, il Metropolitano, il Vintage, lo Shabby, il Country, il Provenzale, il Bohémien, l’Eco-Friendly ecc… sono tutti stili.

  • Scegliere il mood che si vuole conferire all’evento!

Il Moodletteralmente tradotto, è uno stato d’animo, disposizione o umore. Più attinente al nostro argomento, “è l’Atmosfera o Clima che si riesce a creare e quindi a trasmettere”. Anche in questo caso qualche esempio aiuta. Sono dei mood: il Romantico, Sobrio, Formale, Informale, Lussuoso, Sofisticato, Elegante, Retrò.

  • Scegliere la palette dei colori!
  • Iniziare la progettazione della Wedding Stationery ovvero, di tutto il cordinato cartaceo dell’evento come: partecipazioni; inviti; segna-posti, menu, wedding bag, scatoline per i confetti, libretti messa etc…
  • Fare sopralluogo in location e in chiesa per valutare gli spazi e i luoghi disponibili all’utilizzo.
  • Iniziare ad abbozzare la progettazione dell’allestimento della chiesa; aperitivo; ricevimento e taglio torta attravero lo studio degli spazi e la scelta dei materiali e delle attrezzature
  • Incontrare il floral design.
  • Concludere il progetto includendo il lavoro del floral design.

Questo, molto in breve e sintetizzato (altrimenti ci vorrebbero 10 pagine di blog per descriverti dettagliatamente tutti i passaggi) sono gli step che devi seguire in modo certosino per progettare il tuo allestimento.

Come ti dicevo all’inizio dell’articolo e come puoi evincere dagli step di seguire per la progettazione dell’allestimento del matrimonio, tutto parte dallo stile. Quello è infatti il passaggio forse più complicato dell’intera progettazione. Scegliere lo stile adatto all’allestimento.

Nel nostro settore, soprattutto ultimamente, si leggono e si sentono di tantissimi nuovi stili, di tanti trend. Come si fa quindi a scegliere tra questi? Qual è quello giusto per te?

Solo uno di quelli, IL TUO!

Sai cosa rende, infatti, il matrimonio un vero successo? UN ALLESTIMENTO CHE PARLI DEGLI SPOSI E RISPECCHI LA LORO PERSONALITA’. Insomma, un allestimento personalizzato!

Come individuarlo? Ho la soluzione giusta!

Ho creato un metodo:“EVENTRIX”, il mio metodo TESTATO E INFALLIBILE, che si basa sull’individuazione scientifica dello stile dell’allestimento del matrimonio adatto alla sposa, grazie allo studio della sua personalità.

Questo metodo è nato grazie alla collaborazione di esperti. Dopo la mia più che decennale esperienza nel settore degli eventi e dei matrimoni e dei miei studi in marketing, psicologia del cliente e comunicazione.

Sai perché lo sottopongo ai miei sposi? Sai perché seguo una strada probabilmente diversa dagli altri allestitori e dagli operatori de settore? Perché non mi piace e non voglio “copiare” le idee di un grande designer o “seguire” quelle che sono le tendenze, costringendo e convincendo i miei sposi a seguirle nonostante la loro idea di allestimento per  il matrimonio fosse diversa. No! UN ALLESTIMENTO NON PUO’ ESSERE UNA FOTOCOPIA. Deve essere ogni volta nuovo, ogni volta originale, ogni volta INEDITO, ogni volta PERSONALIZZATO PER LA COPPIA!

Questo fa di un matrimonio, di un allestimento, perfetto!

Inoltre, alla fine di tutti gli step che la coppia di sposi segue con me in questo percorso di design e progettazione che porterà alla realizzazione del loro sogno d’amore, gli riservo la chicca!

Infatti, oltre a vedere i bozzetti grafici e a mano dell’allestimento, nel Wedding Lab (il laboratorio creativo di 1000mq della mia azienda), con il mio team al femminile, realizzeremo per loro (come per tutte le nostre coppie di sposi) 50 GIORNI PRIMA DEL MATRIMONIO. un set con l’allestimento IN STILE del loro evento dal momento dell’aperitivo al taglio torta.

50 giorni prima del matrimonio, gli sposi avranno già modo di vedere e toccare con mano gli allestimento del loro matrimonio in modo da non avere sorprese durante il grande giorno!

Vuoi scoprire dettagliatamente quali sono tutti gli step che, in un anno, la coppia di sposi che si affida a me deve seguire affinché l’allestimento del matrimonio risulti perfetto e soprattutto che rispecchi il loro stile, senza però incombere in stress?

Allora clicca il bottone qui sotto!

Spero che tu abbia trovato questo articolo utile e di esserti stato d’aiuto!

Se hai dubbi, domande, o più semplicemente ti fa piacere condividere la tua esperienza/parere, lasciami un commento qui in basso! Sarò super felice di risponderti!

Ciaoooo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *