COME I TRENDS STANNO INFLUENZANDO (NEGATIVAMENTE) LA TUA IDEA DI ALLESTIMENTO PER IL MATRIMONIO!

Quanto seguire i nuovi wedding trends, costa davvero al tuo matrimonio?

Sei sicura che le foto su Pinterest ed i consigli del web sulle nuove tendenze, ti stiano davvero aiutando a trovare la giusta ispirazione per l’allestimento del tuo matrimonio e che, invece, non stiano alterando la tua vera idea di  sogno d’amore?!

Leggi questo post e scopri, in pochi muniti, perché i trends stanno influenzando (negativamente, la tua idea di allestimento per il matrimonio!

Hai mai sentito parlare del fenomeno del Nasting?! Io ne ho letto un articolo a riguardo in questi giorni!

Il nasting è una pratica che contrappone una tranquilla serata a casa ad una più modaiola in giro per i locali.

Perché essere alternativi, in una società che ci chiede perennemente di essere alla moda e di uscire presenziando ad eventi e serate mondane, oggi si esplica nel rimanere rintanati nella nostra casetta, al caldo, appagando il desiderio e la voglia di stare soli. Magari vicino al camino a leggere un libro, oppure sul divano guardando un film. Il tutto con il migliore dei nostri pigiami. E pensa te, senza nemmeno doversi giustificare che è per colpa del freddo, di qualche disturbo o dell’età che avanza!

Questa abitudine si è diffusa talmente tanto, in particolar modo nel nord Europa, da diventare ormai una moda, quasi “un’arte del non fare nulla” da praticare tra piumone e letto, dedicandosi al piacere di bearsi nel proprio nido domestico. Se cerchi sul dizionario la parola Nesting troverai proprio questa definizione: «Tendenza a vivere la maggior parte del proprio tempo libero nell’intimità domestica, creando ambienti caldi ed accoglienti come un nido».

Bene, ora ti starai chiedendo perché ti sto dicendo questo e cosa c’entra con il mio lavoro!

Ti spiego subito…

Certamente non ci vuole un genio per capire che il nasting non c’entra un granché con l’organizzazione del matrimonio e la progettazione di allestimenti. Magari se non per il fatto che, affidandoti a devi veri professionisti per la progettazione e l’organizzazione di quest’ultimo, potrai davvero trascorrere le tue serate in total relax a casa. Senza dover correre a fine della tua giornata lavorativa, dal fiorista, dal negozio di bomboniere etc…

Ma non è questo il punto al quale volevo arrivare…

Il fatto è che anche la cosa più banale come stare a casa in pigiama a guardare la tua serie tv preferita o leggere il libro che hai appena acquistato, non è più uno stile di vita o semplicemente un tuo momento rilassante, piuttosto è un TREND. E’ diventato una vera e propria moda molto diffusa soprattutto tra i giovani che fanno a gara di binge watching ( ossia il guardare programmi televisivi per un periodo di tempo superiore al consueto, particolarmente l’usufruire della visione di diversi episodi consecutivamente, senza sosta)

Questo mi fa riflettere ed anzi deve farci tutti riflettere, su quanto noi siamo influenzati dalle mode del momento, da ciò che ci propinano i social.

Spesso, pur di essere al passo con il trend del momento, ci capita (anche nelle cose più banali) di “adattare” noi stessi a tali tendenze e mode.

Beh questo succede anche quando si parla di organizzazione del matrimonio e soprattutto di allestimenti.

Quante volte sei andata a spulciare le foto su Pinterest? Quante volte hai seguito blog o profili social riguardanti il matrimonio? Quante volte hai pensato “Cavolo, l’ha fatto pure lei questa cosa…la voglio anch’io!” ?

Non mentirmi e soprattutto non mentire a te stessa… Immagino molte volte!

Vero?! Beh… sarò sincero…

Questa non è una cosa sbagliata da fare! E’ giusto che una futura sposa si informi circa le novità e le tendenze del settore e che inizi a prendere un po’ spunto su come preferirebbe l’allestimento del suo matrimonio. Il problema è un altro!

Il problema principale è che spesso tutto questo influenza negativamente la sposa. Che si sente in dovere di rinunciare al matrimonio elegante ma raffinato in total white che aveva sempre immaginato perché magari non è di tendenza o perché rispetto a quello delle sue amiche o di qualche suo familiare, apparirebbe mediocre, poco originale…

Un altro esempio? Facile… tutte quelle spose che ogni anno aspettano che Pantone (un’azienda statunitense che si occupa principalmente di tecnologie per la grafica, della catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi) stabilisca il colore dell’anno per correre ad acquistare nastrini e suppellettili per decorare i particolari e magari l’allestimento del matrimonio.

Ed io mi chiedo PERCHE’? Perché c’è bisogno di seguire così tanto la moda fino a lasciarci guidare ed influenzare dalle nuove tendenze pur di dire agli altri IO HO SCELTO IL LIVING CORAL PERCHE’ SONO AGGIORNATA E HO SCELTO IL COLORE DELL’ANNO!

L’allestimento e le decorazioni del matrimonio dovrebbero venire fuori da tutt’altro!

Il fatto è che io ti capisco bene! Tutto questo non accade per colpa tua, ma soprattutto a causa di tutti quegli operatori NON PROFESSIONISTI che quando si interfacciano con degli sposi, non fanno altro che parlare di quanto loro siano aggiornati su tutti i nuovi trend e mostrargli foto prese da Pinterest o addirittura rubate a quelli che sono i veri professionisti (ovvero quelli con cui io collaboro)!

Senza interessarsi di conoscere i veri sogni e desideri degli sposi…di capire il loro stile!

La creazione di un progetto, per me e per la maggior parte dei veri professionisti, parte dagli sposi e con gli sposi e non dalle immagini di Pinterest. Il consiglio che ti do quindi è di usarlo con parsimonia e non considerarlo la Bibbia del wedding design.

Esistono allestitori che addirittura creano pacchetti di allestimenti per ogni stile!

Ma dico,come si fa a catalogare lo stile di un matrimonio in un listino prezzi fisso? Sono talmente tante le varianti con cui un progetto viene creato che quando senti la domanda: Che stile hai scelto per il tuo matrimonio? devi scappare a gambe levate e non guardarti indietro.

Ogni coppia ha un proprio stile e vive l’amore a modo proprio e non si può relegare su una tabella di prezzi.

Quindi, nel caso decidessi di affidarti ad un allestitore, un event planner, un designer, una wedding planner insommiìa chicchessia, mi raccomando non ti fare abbindolare dal prezzo conveniente o dallo stile alternativo all’ultimo trend che ti propone. Parlaci e cerca di capire se vuole veramente aiutarti o vuole solo i tuoi soldi.

Anche perché, un conto è se la figura professionale che hai scelto è un/una professionista, che ha studiato, si è formato/a e che ha veramente a cuore la riuscita del tuo evento. Parla con te, ti ascolta e capisce quali sono VERAMENTE i tuoi desideri e lavora con la sua squadra per regalarti un giorno davvero speciale.

Un’altra cosa è un psdeudo allestitore o organizzatore di eventi, che prepara qualche confetatta ai matrimoni nel suo tempo libero e crea pacchetti per ogni stile in modo che con il minimo sforzo ha la massima resa e tu avrai perso i tuoi soldi.

Per non parlare ancora delle location che, o ti vendono la loro wedding planner interna che non è una wedding planner ma un componente del loro staff che non segue gli sposi per tutto il loro percorso di pianificazione ma solo per la parte relativa alla location e ai fornitori “amici” che è riuscita a venderti e la spaccia come una vera wedding planner, o s’improvvisano anche allestitori proponendoti del materiale scadente comprato da ikea 10 anni prima che nessuno utilizza.

A tale proposito, voglio raccontarti un episodio molto in tema che mi è capitato un paio di anni fa.

Maria è una mia ex sposa. Un’avvocatessa di successo, una donna di gran classe, originale e dalla gran cultura. (A mio avviso sarebbe un’ottima imprenditrice 😉 )

Ci siamo appunto incontrati un paio di anni fa alla mia vecchia sede aziendale, la prima Factory. Dopo essersi presentata, mi disse subito di essere ESAUSTA e quasi disperata.

Nessun “professionista” alla quale lei e (all’epoca fidanzato) Luigi si erano rivolti, aveva capito il SUO STILE e la sua idea di allestimento per il matrimonio.

Sai cosa era successo? Maria era stata ospite negli “uffici” e “studi” di operatori del settore anche abbastanza conosciuti che, dopo aver avuto una semplice chiacchierata con lei e il suo fidanzato (chiacchierata per la quale sono stati pagati profumatamente), le dissero di ritornare poche settimane dopo, in modo che le avrebbero illustrato il progetto del matrimonio.

Tutto bello fin qui, starai pensando…ed effettivamente potrebbe sembrare così, se non fosse che Maria, ogni volta che ritornava in quegli uffici e studi, non vedeva i bozzetti del progetto del suo matrimonio!

Ti stai chiedendo come sia possibile? Facile…esistono degli operatori che non fanno altro che documentarsi su quelle che sono le nuove tendenze e la nuova moda, per poi metterle tutte insieme in un progetto da proporre al cliente.

Senza nemmeno dar peso a ciò che gli sposi, settimane prima, avevano detto di volere e/o immaginare.

Quando venne da me era davvero esausta. Tanto da pensare di annullare il matrimonio.

Poi le spiegai che tutto questo con me non sarebbe successo.

Durante il nostro incontro, infatti, le spiegai del mio metodo EVENTRIX; un metodo TESTATO E INFALLIBILE, che si basa sull’individuazione scientifica dello stile dell’allestimento del matrimonio adatto alla sposa, grazie allo studio della sua personalità.

Inoltre, si tranquillizzò quando capii che ogni allestimento da me pensato e realizzato deve essere diverso sia da quello che propone il mercato (perché indubbiamente saranno cose che vedremo e rivedremo a tutti i matrimoni), sia naturalmente da quello delle altre spose. UN ALLESTIMENTO NON PUO’ ESSERE UNA FOTOCOPIA. Ogni volta nuovo, ogni volta originale, ogni volta INEDITO, ogni volta PERSONALIZZATO!

E questa volta avrei personalizzato l’allestimento per Maria!

In più, L’ALLESTIMENTO NON LE E’ STATO SCONOSCIUTO fino al giorno del matrimonio. Infatti, oltre a vedere i bozzetti grafici e a mano dell’allestimento, nel Wedding Lab (il laboratorio creativo di 1000mq della mia azienda), con il mio team al femminile, abbiamo realizzato per lei (come per tutte le nostre spose) 50 GIORNI PRIMA DEL MATRIMONIO un set con l’allestimento IN STILE del suo evento dal momento dell’aperitivo al taglio torta.

Inutile dire che il sogno di Maria è andato a buon fine e che è stata super felice di aver trovato qualcuno a cui affidarsi e di cui fidarsi per la realizzazione dell’allestimento del suo matrimonio. Qualcuno che capisse veramente il suo stile!

Vuoi liberarti anche tu della paura di avere un matrimonio la cui bellezza sarà relegata ad un semplice anno e che più di rispecchiare te e il tuo futuro marito, sia l’espressione e la manifestazione di una semplice Tendenza?!

Allora devi assolutamente cliccare questo bottone e scoprire la soluzione per te!

Maria Scafuto – sposa:

Il mio matrimonio è stato il giorno più bello della mia vita! Mi sono rivolta ad Andrea perché non immaginavo minimamente che tipo di allestimento avrei potuto realizzare e soprattutto in che stile! Grazie ad Andrea che mi ha guidata, e al suo team che mi ha sempre supportata ed ascoltata, ho potuto vivere quel sogno incantato che tanto desideravo. È stato tutto meraviglioso… non c’è stato alcun tipo di sbavatura…era tutto perfetto! Grazie Andre per aver capito il mio stile e per aver realizzato l’allestimento del matrimonio dei miei sogni! Ti sceglierei altre mille volte per la tua professionalità, per la tua precisione e per il tuo tocco magico!

2 commenti
  1. Enzo limatola
    Enzo limatola dice:

    D’accordo pienamente….complimenti all’articolo che hai scritto…tra le tante verità mi hai anche insegnato cos’e Il Nasting…verissima realtà..buon lavoro

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *