ALLESTIMENTO MATRIMONIO VINTAGE

Il mood del ‘ritorno al passato’ è sempre più attuale, soprattutto nel mondo dei matrimoni dove il desiderio delle spose di vivere e respirare quel mood romantico e quell’atmosfera d’altri tempi, forse più semplici ma più veri, è sempre più forte e più glamour.
E’ in questo contesto che, negli ultimi anni, è andato sempre più affermandosi lo stile vintage anche per l’allestimento del matrimonio.
Vuoi scoprire quali sono le caratteristiche generali di questo stile dalle quali partire per l’organizzazione di un matrimonio in stile? 
Leggi l’articolo!
Il mood del ‘ritorno al passato’ è sempre più attuale, soprattutto nel mondo dei matrimoni dove il desiderio delle spose di vivere e respirare quel mood romantico e quell’atmosfera d’altri tempi, forse più semplici ma più veri, è sempre più forte e più glamour.
E’ in questo contesto che, negli ultimi anni, è andato sempre più affermandosi lo stile vintage anche per l’allestimento del matrimonio.
A  differenza di quello che si sente o si legge c’e’ da chiarire un aspetto: un matrimonio non si dice a “tema” vintage, ma in “stile” vintage.
Infatti, lo Stile è il complesso delle scelte di design e dei mezzi espressivi che conferisce uniformità e armonia a tutto il matrimonio attraverso l’identificazione dei colori, delle forme e dei materiali. In sintesi è la caratteristica personale. Possiamo affermare che “il bello di un allestimento azzeccato è quando gli ospiti riconoscono lo stile personale degli sposi”.  Volendo fare degli esempi: il Classico, il Moderno, il Metropolitano, il Vintage appunto, lo Shabby, il Country, il Provenzale, il Bohémien, l’Eco-Friendly ecc… sono tutti stili.
Chiarito questo aspetto semplice quanto fondamentale, è bene sapere che naturalmente l’organizzazione di un matrimonio è lunga e faticosa e il vintage sa essere tanto un paese delle meraviglie quanto una giungla piena di pericoli; ecco perché ho voluto scrivere questo post, per darti consigli ed aiutarti nell’organizzazione del tuo matrimonio in stile vintage.
Un matrimonio in stile vintage è, come dicevo, una delle scelte più ambite dalle spose ma sono in molti (anche professionisti operatore del settore wedding and events) a non conoscere che cosa significa veramente realizzare un matrimonio in questo stile. Vi è molta confusione intorno al termine “vintage” ed è necessario fare chiarezza su questa parola e capire che cosa significhi in realtà, per trasportare il concetto anche all’interno dell’allestimento del matrimonio:

La parola Vintage deriva dal francese antico vendenge (a sua volta derivante dalla parola latina vindēmia) indicante in senso generico i vini d’annata di pregio.
Questo termine viene adoperato in diversi ambiti, dall’oggettistica, al mobilio, all’abbigliamento, dagli accessori moda a molto altro ed 
è un attributo che definisce le qualità ed il valore di un oggetto indossato o prodotto almeno vent’anni prima del momento attuale.

Molto spesso si traduce banalmente il termine “vintage” con “usato” ma non c’è niente di più errato; l’abito o l’accessorio vintage si differenzia e contraddistingue dal generico “seconda mano” poiché la caratteristica principale non è tanto quella di essere stato utilizzato in passato quanto piuttosto il valore che progressivamente ha acquisito nel tempo per le sue doti di irripetibilità e irriproducibilità con i medesimi elevati standard qualitativi in epoca moderna, nonché per essere testimonianza dello stile di un’epoca passata e per aver segnato profondamente alcuni tratti iconici di un particolare momento storico della moda, del costume, del design coinvolgendo e influenzando gli stili di vita coevi.

Per vintage si intende, quindi, tutto quello che (oggetti, mode e tendenze) risale ad almeno 20 anni prima del momento attuale, ma che può riguardare anche periodi storici precedenti senza interessare per forza il XX secolo.

Lo stile vintage può infatti essere riferito a un periodo di tempo abbastanza ampio che va come detto dai secoli passati fino a 20 anni fa. Per questo, per non creare confusione, è bene che la coppia di sposi definisca bene il periodo “storico” scegliendo un solo tema dominante come ad esempio o gli anni ’50, o ’60, o ’70,o ’80, ecc.

L’importante è, naturalmente, che tutto quello che poi verrà utilizzato nell’allestimento sia riferito a quell’esatto periodo.

Piccola nota: se sentirai parlare di matrimoni Retrò Chic, sappi che è sempre un matrimonio in stile Vintage, ma posizionato in un periodo temporale tra gli anni’20 e gli anni ’30.

Organizzare un matrimonio in stile vintage, richiede di molta ricerca e di una elevatissima cura di ogni piccolo dettaglio, non significa banalmente allestire una location con cose vecchie trovate qua e là, non basta andare a fare compere in un mercatino dell’usato e addobbare il luogo del ricevimento con tutto quello che si è trovato o si è preso in prestito da nonni e zii; ci vuole un’attentissima cura dei particolari e sebbene possiamo permetterci di mixare moltissimi elementi differenti tra loro e l’utilizzo di molteplici materiali, questi vanno saputi armonizzare per ottenere un risultato perfetto e non un aspetto da “bancarella” con oggetti da “svuota cantine”.
E’ quindi necessario che tu tenga bene a mente il vero significato del termine vintage e che tu individui fin da subito, il decennio passato da cui vorrai prendere ispirazione; saranno gli anni ’20? Gli anni ’50? Gli anni ’70? La cosa importante è che tu lo decida come primissimo punto, in quanto da questa scelta ne dipenderanno poi moltissime successive.

Ma quali sono le caratteristiche generali di questo stile dalle quali partire per l’organizzazione di un matrimonio in stile? 

Scoprilo continuando a leggere l’articolo!

Partiamo dalla scelta della location.

La scelta della location sarà uno dei passi più importanti da compiere; in questo caso stiamo parlando di un matrimonio vintage, quindi la location dovrà farci respirare quest’aria retrò e farci immergere in un’altra epoca, per questo motivo la location ideale potrebbe essere una tenuta storica, un casolare nobiliare in campagna o una dimora immersa nel verde; la cosa importante è che abbia un’anima da raccontare, che riesca a trasmetterci un’aura un po’ vissuta, d’altri tempi.

La palette di colori giusta per un matrimonio vintage

I colori adatti ad un matrimonio vintage sono tutte quelle tonalità un po’ “sporche”, polverose che già di per sé ci contestualizzano in una allure retrò, no al bianco ottico, sì alle sfumature, avorio, bianco latte, bianco seta, crema, sabbia e beige, no a colori troppo accesi e sì invece alle loro sfumature più delicate e romantiche come ad esempio rosa cipria, lavanda, blu polvere, grigio pietra, verde muschio e verde oliva, fino a tinte più scure come il marrone cioccolato o il marsala, perfetti per i matrimoni vintage nei mesi dell’autunno e dell’inverno.

Wedding Stationery

L’invito, come la partecipazione e il “save the date”, saranno i primissimi elementi che i tuoi invitati vedranno, rappresenteranno una sorta di “presentazione” e dovranno trasmettere lo stile del tuo matrimonio in modo da cominciare a dare ai tuoi ospiti una chiave di lettura e un’anticipazione dell’atmosfera che respireranno il giorno delle tue nozze.

Dovendo mostrare uno stile ben preciso, quello vintage, il mio primissimo consiglio è intanto quello di scegliere delle carte che non abbiano un colore bianco ottico, ma anzi, le sue sfumature più calde, come quelle dell’avorio, del bianco antico o del bianco latte, saranno sicuramente più indicate. In secondo luogo, non sarà il caso di utilizzare carte lucide, perlacee o dall’aspetto troppo moderno, prediligi soprattutto carte che abbiano un effetto molto naturale, una mano mossa, un tatto un po’ ruvido come la carta d’amalfi, delle carte cotone o carte pergamena e i bordi sfilati o irregolari arricchiranno ulteriormente il richiamo allo stile vintage.
Il consiglio che do sempre alle mie spose è quello di far scrivere inviti e partecipazioni da un calligrafo; D’altronde 20 anni fa si usava ancora scrivere bigliettini e spedire cartoline ma, nel caso non fosse possibile, puoi sempre utilizzare dei font dall’effetto retrò e un po’ inglese.

In ultimo, ma ovviamente non per importanza, aggiungi dei dettagli che possano impreziosire l’invito ricordandoti sempre di rimanere in linea con lo stile del tuo matrimonio vintage, sì quindi a:

  • caratteri a rilievo come ad esempio i vostri nomi, le vostre iniziali o il vostro logo
  • decorazione in cera lacca per la chiusura della busta con impresse le vostre iniziali o un logo
  • bordatura in pizzo (assolutamente non sintetico)
  • decorazioni con nastro di seta, preferibilmente un leggerissimo chiffon o qualora l’evento fosse in una stagione autunnale o invernale, si abbinerà benissimo anche un nastro in velluto
  • decorazioni con perle o aggiunta di dettagli con piume
  • bordi sfilati, strappati o comunque irregolari

Ricorda sempre che una volta definito lo stile del save the date, dell’invito e della partecipazione, questo stesso stile dovrà essere poi seguito per tutto il coordinato grafico del matrimonio, il così detto wedding stationery.

Decorazioni  vintage

Gli elementi che potrai utilizzare per dare vita a un matrimonio vintage, non saranno banalmente oggetti vecchi di seconda mano ma dovranno essere scelti con cura e dovranno trasmettere un vissuto, oggetti che racchiudono una storia da raccontare e che trasportino i tuoi invitati in un’altra epoca facendoli viaggiare con l’immaginazione.

Si tratterà sia di soprammobili, utensili o oggetti decorativi, come ad esempio:

  • libri vecchi
  • scatole di latta
  • grammofoni
  • bauli e valigie
  • macchine da scrivere
  • telefoni
  • macchine fotografiche
  • specchi e cornici vecchie
  • bottiglie lavorate in cristallo
  • lampade vecchie
  • chiavi, orologi, cartoline vecchie
  • biciclette d’epoca
  • e molto altro

Ma anche vera e propria mobilia come ad esempio:

  • carrelli bar
  • consolle
  • credenze
  • mobili da toilette con specchiere
  • poltrone e divani d’epoca

Tutti elementi che puoi trovare anche a noleggio nella mia azienda, Wedding Solution, si tratta di elementi che, all’interno del tuo matrimonio creeranno angoli suggestivi e andranno a rievocare questo stile vintage tanto amato, intramontabile e in costante ascesa; uno stile che a mio avviso è tra i più chic di sempre, immancabilmente ricco di eleganza e classe.

Fiori matrimonio vintage

Oltre a tutti gli elementi decorativi inseriti nella location, non si può assolutamente sorvolare sulle decorazioni floreali, che avranno invece una grandissima importanza per accrescere l’aspetto romantico di questo stile ed esaltarne l’eleganza; alle tinte tenui e ai toni neutri come il bianco avorio, il crema e il colore tortora, aggiungi dei colori pastello come ad esempio il rosa cipria, il color lavanda, il verde menta e l’albicocca, in modo particolare se il tuo matrimonio dovesse essere in primavera o in estate.

Come fiori scegli delle rose inglesi che grazie al loro aspetto un po’ retrò, rigoglioso e pieno di petali, saranno perfette per il tuo matrimonio vintage, scegli anche l’eleganza delle peonie o delle ortensie oppure, per un tono più naturale e semplice, scegli dei fiori di campo come ad esempio la camomilla, la campanula e l’astrantia, oppure anche la scabiosa e l’astilbe.

Allestimento della tavola matrimonio vintage

Per l’allestimento della tavola cerca di mixare al meglio tutti gli elementi di cui ti ho parlato fino ad ora facendoli armonizzare tra di loro; utilizza dei tavoli di legno nudi e delle sedie di ferro battuto; serviti di piatti in porcellana a fantasia floreale alternati ad altri lavorati con decori a rilievo o bordature dorate, non importa che siano tutti uguali, in questo caso potrai essere anche non troppo precisa ma la cosa importante è che l’impatto estetico risulti di gusto; anche i bicchieri potranno essere l’uno differente dall’altro, sarebbero perfetti ad esempio quelli con la tipica decorazione del cristallo di Boemia.
Scegli tovaglie in pizzo oppure in lino o cotone ricamato, assolutamente no a tovagliati in raso lucido e dalla fantasia broccata.

Queste sono le linee generali per realizzare un matrimonio in stile vintage ma voglio farti una domanda: SEI DAVVERO SICURA CHE LO STILE VINTAGE SIA QUELLO ADATTO A TE?

Non è detto, infatti, che quell’allestimento, quello stile, sia giusto per te!

Sei davvero sicura che lo stile che ti piace di più dalle sue foto sia davvero di tuo gradimento, che sia giusto per te e che sortisca dal vivo lo stesso effetto che dalle foto?

Siamo sicuri che L’ALLESTIMENTO SCELTO DALLE SOLE IMMAGINI, non cambi nel tempo e che venga pienamente rispettato per il matrimonio?!

Nel nostro settore, soprattutto ultimamente, si leggono e si sentono di tantissimi nuovi stili, di tanti trend. Come si fa quindi a scegliere tra questi? Qual è quello giusto per te?

Solo uno di quelli, IL TUO!

Sai cosa rende, infatti, il matrimonio un vero successo? UN ALLESTIMENTO CHE PARLI DEGLI SPOSI E RISPECCHI LA LORO PERSONALITA’. Insomma, un allestimento personalizzato!

Come individuarlo? Ho la soluzione giusta!

Ho creato un metodo:“EVENTRIX”, il mio metodo TESTATO E INFALLIBILE, che si basa sull’individuazione scientifica dello stile dell’allestimento del matrimonio adatto alla sposa, grazie allo studio della sua personalità.

Questo metodo è nato grazie alla collaborazione di esperti. Dopo la mia più che decennale esperienza nel settore degli eventi e dei matrimoni e dei miei studi in marketing, psicologia del cliente e comunicazione.

Sai perché lo sottopongo ai miei sposi? Sai perché seguo una strada probabilmente diversa dagli altri allestitori e dagli operatori de settore? Perché non mi piace e non voglio “copiare” le idee di un grande designer o “seguire” quelle che sono le tendenze, costringendo e convincendo i miei sposi a seguirle nonostante la loro idea di allestimento per  il matrimonio fosse diversa. No! UN ALLESTIMENTO NON PUO’ ESSERE UNA FOTOCOPIA. Deve essere ogni volta nuovo, ogni volta originale, ogni volta INEDITO, ogni volta PERSONALIZZATO PER LA COPPIA!

Questo fa di un matrimonio, di un allestimento, perfetto!

Inoltre, alla fine di tutti gli step che la coppia di sposi segue con me in questo percorso di design e progettazione che porterà alla realizzazione del loro sogno d’amore, gli riservo la chicca!

Infatti, oltre a vedere i bozzetti grafici e a mano dell’allestimento, nel Wedding Lab (il laboratorio creativo di 1000mq della mia azienda), con il mio team al femminile, realizzeremo per loro (come per tutte le nostre coppie di sposi) 50 GIORNI PRIMA DEL MATRIMONIO. un set con l’allestimento IN STILE del loro evento dal momento dell’aperitivo al taglio torta.

50 giorni prima del matrimonio, gli sposi avranno già modo di vedere e toccare con mano gli allestimento del loro matrimonio in modo da non avere sorprese durante il grande giorno!

Vuoi scoprire dettagliatamente quali sono tutti gli step che, in un anno, la coppia di sposi che si affida a me deve seguire affinché l’allestimento del matrimonio risulti perfetto e soprattutto che rispecchi il loro stile, senza però incombere in stress?

Allora clicca il bottone qui sotto!

Spero che tu abbia trovato questo articolo utile!

Se hai dubbi, domande, o più semplicemente ti farebbe piacere condividere la tua esperienza/parere, lasciami un commento qui in basso! Sarò super felice di risponderti!

Ciaoooo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *