ALLESTIMENTO MATRIMONIO SHABBY CHIC

Il matrimonio shabby chic è da diversi anni una delle scelte stilistiche più ambite dalle future spose; uno stile che è sempre più di moda e continua ad essere amatissimo per la sua delicatezza e romanticità.

Si sente sempre tanto parlare di questo stile e infatti sono molte le spose che mi chiedono informazioni al riguardo anche perché, essendoci un po’ di confusione sull’argomento, non sempre hanno ben chiaro di che cosa si tratti.

Vorresti sapere quali sono gli elementi caratteristici dello stile Shabby chic e il tipo di allestimento per il matrimonio perfetto per questo stile?

Allora continua a leggere il mio post e lo scoprirai in pochi minuti!

Il matrimonio shabby chic è da diversi anni una delle scelte stilistiche più ambite dalle future spose; uno stile che è sempre più di moda e continua ad essere amatissimo per la sua delicatezza e romanticità.

Si sente sempre tanto parlare di questo stile e infatti sono molte le spose che mi chiedono informazioni al riguardo anche perché, essendoci un po’ di confusione sull’argomento, non sempre hanno ben chiaro di che cosa si tratti.

Infatti, voglio iniziare questo nuovo post partendo proprio dalle basi. di cui una proprio fondamentale:

Come scritto nelle prime due righe, lo Shabby Chic, NON è un TEMA ma UNO STILE.

Dal momento che sento sempre tante spose e soprattutto operatrice del settore pronunciare queste parole (morendo ogni volta dentro, direi) ci tengo molto a fare chiarezza!

Tu la conosci la differenza tra Tema e Stile?

Lo Stile è il complesso delle scelte di design e dei mezzi espressivi che conferisce uniformità e armonia a tutto il matrimonio attraverso l’identificazione dei colori, delle forme e dei materiali. In sintesi è la caratteristica personale. Possiamo affermare che “il bello di un allestimento azzeccato è quando gli ospiti riconoscono lo stile personale degli sposi”.  Volendo fare degli esempi: il Classico, il Moderno, il Metropolitano, il Vintage, lo Shabby, il Country, il Provenzale, il Bohémien, l’Eco-Friendly ecc… sono tutti stili.

Il Tema, inveceè la materia, l’argomento, il soggetto del matrimonio. Sono ad esempio temi del matrimonio: l’amatissimo (e ormai super scontato) tema mare, oppure tutti quei riferimenti ed ispirazioni come il cioccolato, il caffè, il the, il vino o anche un colore di tendenza. Naturalmente, questi sono temi generici ma si può ovviamente optare per un tema più specifico, si può scegliere un tema legato al luogo in cui si vive o che rievoca un ricordo legato alla coppia o, ancora, dagli interessi personali e dalle passioni. Sono tantissimi gli elementi o gli oggetti che possono ispirare il tema del matrimonio. Insomma, la fantasia non ha limiti!

Ecco, quindi, perché lo shabby chic non è un tema ma uno stile!!!! Take a note!

È importante però, che tu sappia che per organizzare un matrimonio NON hai necessariamente bisogno di avere un tema! Eh già, per rendere perfetto un matrimonio basta che si scelga uno stile, lo stile che rispecchia gli sposi, ed il mood che deve caratterizzarlo.

Ma a questo ci arriviamo fra un po’, continuiamo con le nostre basi:

Che cosa significa shabby chic? Da dove deriva questo termine e quando è stato coniato?

Shabby chic significato: La parola shabby significa letteralmente usurato, invecchiato, logoro, la parola chic la conosciamo tutti. Lo shabby chic è uno stile d’arredamento in cui mobili, accessori e arredi si presentano invecchiati, anzi, maggiori sono i dettagli usurati meglio è rappresentata l’anima di questo stile. Uno stile che sembra essere dimesso e un po’ abbandonato a se stesso, ma che in realtà e molto curato! Venne utilizzato per la prima volta in una rivista dedicata all’interior design nel 1980 e divenne molto popolare negli Stati Uniti negli anni ’90.

Dove è nato questo stile: Lo stile shabby chic è nato nella buona e vecchia Gran Bretagna, dove i primi barlumi di questo stile si vedevano nelle belle e grandi case di campagna. La sua massima diffusione si è avuta durante l’epoca vittoriana diffondendosi poi, negli anni e successivi, un po’ in tutta Europa e anche oltre oceano. Elementi tipici, quali divani chintz sciupati, vecchie pitture, parati, tende candide, grandi lampadari, erano presenti in ogni casa signorile. Non a caso lo shabby chic ha molto in comune con arredi d’epoca, appunto quelli in stile vittoriano, anche se è l’elemento glamour ed eccentrico a rendere lo shabby chic “diverso” rispetto a tutti gli altri stili di interior design.

Da circa 6 anni, da quando in pratica si è iniziato ad associare la ricercatezza del dettaglio e la cura degli spazi anche all’interno di un evento e di un matrimonio (proprio come avviene nell’interior design) questo stile ha veramente spopolato, facendo innamorare tantissime coppie di sposi.

Nonostante se ne siano visti davvero tanti di matrimoni in questo stile in suo fascino è intramontabile!

Realizzare un allestimento per il matrimonio in questo stile, però, non è così semplice come possono farti credere dei blog o dei siti che vogliono darti consigli per realizzare il matrimonio shabby chic fai da te!

Non puoi immaginare a quanti errori ed orrori hanno assistiti i miei occhi e quante ne hanno sentite le mie orecchie!

Sarà che essendo un architetto scenografo, ci tengo particolarmente che tutto sia perfetto. Ma immagino che anche tu sia d’accordo con me nell’affermare che il matrimonio deve essere perfetto! Non possono esserci errori grossolani come scambiare due stili o utilizzare dei materiali diversi da quelli idonei ed in linea con lo stile scelto.

Ecco perché, seppur scontato, il mio consiglio è sempre quello di rivolgerti ad un professionista del settore, uno di quelli veri però, che sappia davvero le varie differenze tra gli stili e che sappia indicarti e guidarti verso la scelta più giusta.

Vorresti sapere quali sono gli elementi caratteristici dello stile Shabby chic e il tipo di allestimento per il matrimonio perfetto per questo stile?

Allora continua a leggere il mio post e lo scoprirai in pochi minuti!

Come spiegato prima, il temine shabby significa letteralmente  malridotto, trasandato ma, in realtà, un matrimonio shabby chic è tutt’altro che “trasandato”. In apparenza questo stile potrebbe sembrare un po’ dismesso e abbandonato a se stesso ma per ottenere questo risultato, ci vuole grande gusto, un’attenta scelta dei materiali e una cura maniacale di ogni piccolo dettaglio . Nulla viene lasciato al caso!

Partiamo dai colori!

La scelta della palette di colori è un passaggio fondamentale e molto importante. Serve per creare quel mood (ovvero atmosfera) che dovrà caratterizzare il matrimonio. Molti stili, apparentemente simili tra loro, si differenziano proprio dalla palette di colori.

L’atmosfera di un matrimonio shabby chic è particolarmente eterea e sognante e trasmette un meraviglioso clima romantico-retrò d’altri tempi.
Nella palette dei colori di un matrimonio shabby chic, sarà indispensabile la predominanza del bianco, che ti consiglio in tinte calde, per poi passare a colori come l’avorio e il crema, a nuance pastello delicate e romantiche come il giallo paglierino, il pesca, l’albicocca, il rosa pastello, il blu polvere, il lilla, il lavanda, il verde menta, il verde salvia arrivando poi, a sfumature grigie di diverse tonalità sia fredde che calde tendenti al marrone. Il risultato finale dovrà essere quello di una palette particolarmente luminosa e tenue.

Adesso sarà necessario trasmettere quest’atmosfera all’interno del matrimonio e, dato che questo stile sarà il fil rouge dell’evento, dovrà essere presente, con gusto e senza esagerazione, in ogni dettaglio dell’evento, calibrando tutto alla perfezione.

Passiamo alle partecipazioni!

Muoviamo adesso i primi passi e prendiamo in considerazione l’argomento “wedding stationery” ovvero “coordinato di nozze cartaceo”, quindi tutto ciò che riguarda inviti, menù, segna tavolo, segnaposto, tableau, etc…
In questo caso, ti consiglio di utilizzare un altro elemento caratteristico di questo stile ovvero la stampa floreale, che, per essere perfettamente in linea con il mood, dovrà essere particolarmente tenue, a tinte soft e romantica, solitamente rappresentante fiori dalle piccole dimensioni, pois e fantasia a righe parallele. Questa stampa potrebbe essere presente come sfondo o copertina dell’invito, come decorazione interna alla busta, oppure come dettaglio su di un nastro che chiude il tutto, l’importante è che sia presente e trasmetta fin da subito un delicato tocco di romanticismo.
Per tutto il coordinato bisogna utilizzare la medesima carta. Anche la scelta della carta è molto importante, bisognare selezionare una carta dall’effetto anticato, con una leggera texture non perfettamente liscia. La mia preferita è la carta d’Amalfi. Elegante, romantica, raffinata. Non la sostituirei per nulla al mondo! Tra l’altro mi ricorda molto quelle lettere scritte a mano, come un tempo. A proposito di scritte, per quanto riguarda il carattere, il mio consiglio è quello di far scrivere gli inviti e le partecipazioni a mano da un calligrafo. L’effetto finale non ha eguali.
Anche il pizzo è un altro elemento caratteristico dello stile shabby chic quindi, negli inviti e nel coordinato si potrebbe far inserire anche richiami alle fantasie di questo tessuto ricreate ad esempio sulla carta mediante la tecnica lasercut o semplicemente inserendo un nastro di pizzo o un fiore ricreato con questo tessuto; tutto sarà assolutamente in linea con il fil rouge del matrimonio.

Riguardo la location:

Una volta deciso che lo stile del matrimonio sarà quello shabby chic, il prossimo passo da fare dovrà essere la selezione della location, ovvero, il luogo del ricevimento del matrimonio. Per un evento ad alto tasso di carattere e romanticismo, le location ideali sono essenzialmente all’aperto dove è possibile cogliere gli elementi naturali tipici della vita di campagna e reinventarli donando nuove forme, nuovi usi e nuovi scorci. Agriturismi, masserie, cascine, ville liberty, dimore o casali si addicono principalmente a questo stile, laddove accolgono grandi e romantici giardini dove è possibile sviluppare un evento totalmente o parzialmente all’aperto, preferendolo a matrimoni indoor. Per questa ragione, è importante scegliere bene anche la stagione in cui celebrare le nozze, preferendo la primavera inoltrata o la stagione estiva, dove la bellezza della natura si sposa perfettamente con il tema shabby.

Materiali da utilizzare:

Lo shabby chic non è solamente uno stile ma alcuni lo considerano una vera e propria filosofia di vita ecologica, basata sul riciclo e il riutilizzo di diversi oggetti e materiali, per questo adottata da moltissime persone amanti della natura, ecco che infatti, alcuni dei materiali che più si addicono ad un matrimonio shabby chic potrebbero essere:

  • Legno
  • Ferro battuto
  • Zinco
  • Carta
  • Ceramica e porcellana
  • Gesso
  • Tessuti naturali come ad esempio il lino
  • Pizzo

E per l’allestimento?

Qualora gli spazi ve lo permettano, molto carina è l’idea di ricreate anche piccole zone di relax con mobili e piccoli oggetti d’arredo perfettamente in stile shabby; non serviranno molte cose, per ricreare dei piccoli e simpatici salottini, bastano qualche divano in cotone color nocciola o in ferro battuto,, qualche poltrona tendente ad grigio e un tavolo basso o una consolle con oggetti d’epoca.

Riguardo il tavolo del ricevimento si ha una doppia scelta:

  1. La prima potrebbe essere quella di utilizzare tavoli tondi o rettangoli color decapato o nocciola e di lasciarli a vista, senza l’utilizzo di tovagliati ma soltanto un elegante runner centrale, magari realizzato con del raffinatissimo pizzo bianco.
  1. La seconda invece, qualora desideri qualche cosa di particolarmente elegante, basta utilizzare un tovagliato realizzato in lino bianco, chiarissimo.

Qualsiasi essa sia la location del ricevimento, sala o giardino, utilizza se possibile, sedie bianche in ferro battuto o legno invecchiato, decorate con delicati cuscini fantasia, anche l’uno diverso dall’altro, l’importante è che presentino tinte pastello molto soft e qua e là sospendete con dei nastri delle ghirlande di fiori dio forma circolare o ancora più romantiche a forma di cuore, alternate a cornici di varie dimensioni dall’effetto invecchiato.

Gli oggetti decorativi che caratterizzeranno gli ambienti dovranno essere pensati e reinterpretati in chiave shabby. Gli elementi da scegliere sono i candelabri, le lanterne, le ghirlande in rattan, le brocche portafiori, i mobili antichi, le alzatine, le biciclette, i cammei e i contenitori in legno decapato.

Infine, parliamo dell’allestimento floreale:

In un matrimonio shabby chic non possono mancare fiori eleganti e dalle tonalità delicate come ad esempio peonie, rose, ortensie, camelie, raffinati fiorellini di campo e piccoli tocchi di lavanda (quest’ultima senza esagerazione, mi raccomando, altrimenti si rischierebbe di sfociare in un matrimonio stile provenzale).
I fiori dovranno essere all’interno di composizioni eleganti ma non troppo strutturate e rigorose, anzi, un aspetto naturale sarà quello che più si adatterà a questo stile e, dato che lo shabby chic si basa proprio sul riutilizzo di vecchi oggetti, non dimenticarti di sfruttare al meglio anche piccoli vasi di diverse dimensioni, alcuni in vetro, altri in ceramica fantasia, altri ancora in gesso di colore bianco o piccoli contenitori in legno decapato; Insomma, bisogna creare dei centrotavola costituiti da più elementi di diverse forme e dimensioni al cui interno verranno posti delicati fiori recisi. Gioca anche con alzate di legno bianco per candele, piccole voliere in ferro battuto smaltato o lanterne ricolme di fiori al proprio interno e prediligete oggetti creati con il fai da te o comunque di riciclo; fai un salto ai vari mercatini dell’antiquariato del vostro paese, sicuramente troverai un sacco di elementi utilissimi, come ad esempio brocche e barattoli in vetro che potresti ridipingere con colori pastello, oppure piccole tazze di vari servizi ormai in disuso da riutilizzare come porta candele o porta fiori; non preoccupatevi se saranno spaiati, anzi, sarà ancora meglio.

Questi, naturalmente, sono soltanto dei piccoli e semplici consigli per realizzare un allestimento in stile shabby chic.

Ora, non vorrei spaventarti ma, lo sai che anche se seguirai alla perfezione tutti i consigli del web per realizzare un matrimonio ed un allestimento in perfetto stile shabby chic, non è detto che sarà un successo?

Sai perché? Sai cosa rende un matrimonio perfetto?

UN ALLESTIMENTO CHE PARLI DEGLI SPOSI E RISPECCHI LA LORO PERSONALITA’. Insomma, un allestimento personalizzato!

Scegliere uno stile ben specifico per il proprio matrimonio non è un errore anzi, se una sposa ha già le idee ben chiare su cosa vuole e cosa desidera perché non realizzarle?! Il problema potrebbe sorgere dal momento perché, in questi casi, si rischia di seguire fin troppo lo stile scelto non inserendo nulla di personale della coppia!

Questo è sbagliatissimo!

E’ l’insieme tra lo stile scelto e quello degli sposi a rendere tutto unico!

Questo rende un matrimonio perfetto!

Ma come trasportare il proprio stile in un allestimento per il matrimonio?!

Io ho creato un metodo:EVENTRIX”, il mio metodo TESTATO E INFALLIBILE, che si basa sull’individuazione scientifica dello stile dell’allestimento del matrimonio adatto alla sposa, grazie allo studio della sua personalità.

Questo metodo è nato grazie alla collaborazione di esperti. Dopo la mia più che decennale esperienza nel settore degli eventi e dei matrimoni e dei miei studi in marketing, psicologia del cliente e comunicazione.

Sai perché lo sottopongo ai miei sposi? Sai perché seguo una strada probabilmente diversa dagli altri allestitori e dagli operatori de settore? Perché non mi piace e non voglio “copiare” le idee di un grande designer o “seguire” quelle che sono le tendenze, costringendo e convincendo i miei sposi a seguirle nonostante la loro idea di allestimento per  il matrimonio fosse diversa. No! UN ALLESTIMENTO NON PUO’ ESSERE UNA FOTOCOPIA. Deve essere ogni volta nuovo, ogni volta originale, ogni volta INEDITO, ogni volta PERSONALIZZATO PER LA COPPIA!

Questo fa di un matrimonio, di un allestimento, perfetto!

Inoltre, alla fine di tutti gli step che la coppia di sposi segue con me in questo percorso di design e progettazione che porterà alla realizzazione del loro sogno d’amore, gli riservo la chicca!

Infatti, oltre a vedere i bozzetti grafici e a mano dell’allestimento, nel Wedding Lab (il laboratorio creativo di 1000mq della mia azienda), con il mio team al femminile, realizzeremo per loro (come per tutte le nostre coppie di sposi) 50 GIORNI PRIMA DEL MATRIMONIO. un set con l’allestimento IN STILE del loro evento dal momento dell’aperitivo al taglio torta.

50 giorni prima del matrimonio, gli sposi avranno già modo di vedere e toccare con mano gli allestimento del loro matrimonio in modo da non avere sorprese durante il grande giorno!

Vuoi scoprire lo stile e l’allestimento giusto per il tuo matrimonio?

Allora clicca il pulsante qui in basso!

Hai trovato interessante l’articolo?

Lasciami un commento qui in basso per farmi sapere cosa ne pensi!

Ciaoooo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *